L’ anno europeo della lotta agli sprechi alimentari

L'Italia e l'Ungheria hanno chiesto oggi al Consiglio dei ministri dell'agricoltura dell'Ue di rafforzare la lotta contro gli sprechi alimentari: nel mondo, la Fao stima che rappresentino 1,3 miliardi di tonnellate di cibo ogni anno.

L'Italia e l'Ungheria hanno chiesto oggi al Consiglio dei ministri dell'agricoltura dell'Ue di rafforzare la lotta contro gli sprechi alimentari: nel mondo, la Fao stima che rappresentino 1,3 miliardi di tonnellate di cibo ogni anno.

Il commissario europeo all'agricoltura, Dacian Ciolos, ha risposto che "entro la fine dell'anno la Commissione europea presenterà un testo sull'alimentazione sostenibile nel quale l'asse portante sarà rappresentato dalla lotta contro gli sprechi''.

Non solo. ''La Commissione europea sta esaminando la possibilità di fare del 2014 l'anno europeo della lotta contro gli sprechi alimentari''. Durante i lavori del Consiglio, il rappresentante italiano, l'ambasciatore Marco Peronaci, nel ricordare che ''proprio il tema degli sprechi nel mondo e' al centro dell'Expo 2015 di Milano'', ha sottolineato l'importanza di lottare contro gli sprechi per rispondere alle sfide crescenti del mondo, che hanno un impatto con l'agricoltura. Di qui la necessita' di una valutazione d'impatto che ne evidenzi gli effetti sulla produzione e la sicurezza alimentare''.

Per l'Italia la lotta contro gli sprechi alimentari ''è tanto più importante in un sistema, come quello nazionale, che già prevede delle norme per facilitare la messa a disposizione delle eccedenze agli indigenti''.

Si attende ora che la Commissione europea esamini il problema degli sprechi di cibo, prepari una dettagliata analisi della situazione al fine di avanzare raccomandazioni per ridurre le perdite di cibo, ed elabori dei piani per una futura collaborazione con le più importanti organizzazioni internazionali.