India, produzione agricola da record

Il Ministero dell’Agricoltura indiano prevede volumi record per la produzione ortofrutticola del paese, con 287 milioni di tonnellate nell’annata 2016-17. Il prossimo raccolto raggiungerà il maggiore volume mai registrato finora, con 287,3 milioni di tonnellate, un milione di tonnellate in più rispetto all’anno precedente (286,2 milioni di tonnellate). I raccolti abbondanti hanno portato a un forte calo dei prezzi.

Il Ministero dell’Agricoltura indiano prevede volumi record per la produzione ortofrutticola del paese, con 287 milioni di tonnellate nell’annata 2016-17. Il prossimo raccolto raggiungerà il maggiore volume mai registrato finora, con 287,3 milioni di tonnellate, un milione di tonnellate in più rispetto all’anno precedente (286,2 milioni di tonnellate). I raccolti abbondanti hanno portato a un forte calo dei prezzi.

Secondo il Ministero dell’Agricoltura, nel 2016-17 la produzione di frutta arriverà a 91,7 milioni di tonnellate, mentre quella di verdura a 168,6 milioni di tonnellate. Tra gli ortaggi principali, si dovrebbero produrre 43,8 milioni di tonnellate di patate e 18,9 milioni di tonnellate di pomodori.

Nel 2016-17, le superfici coltivate si estendono su 24,4 milioni di ettari (24,5 milioni nella stagione passata). Tra gli stati indiani, è in testa quello di Uttar Pradesh con una produzione stimata di 37 milioni di tonnellate, seguito da West Bengal con 27,5 milioni di tonnellate, Gujarat (23,4 milioni di tonnellate).