Il Rapporto Istat sulla popolazione straniera in Italia

L'Istat rende pubblico il rapporto sulla popolazione straniera nel nostro paese relativa al 2012.

L'Istat rende pubblico il rapporto sulla popolazione straniera nel nostro paese relativa al 2012. Viene riscontrato un incremento di stranieri di 334mila unità per un totale di 4,4milioni di presenze in Italia, ma il 18% se ne va per la crisi economica.

Per l’esattezza gli stranieri residenti in Italia al primo gennaio 2013 sono 4.387.721, 334 mila in più rispetto all'anno precedente (+8,2%). Aumenta pero' anche il numero degli stranieri che, a causa della crisi, lasciano il Paese, sono il 17.9% in piu' dell'anno precedente. La quota di cittadini stranieri sul totale dei residenti (italiani e stranieri) continua ad aumentare passando dal 6,8% del primo gennaio 2012 al 7,4% del primo gennaio 2013.

I nati stranieri lo scorso anno sono stati 80mila. Gli stranieri rientrati nel loro Paese o trasferiti in un altro Stato nel corso del 2012 sono stati circa 38mila. La distribuzione degli stranieri residenti sul territorio italiano si conferma non uniforme. L'86 % degli stranieri risiede nel Nord e nel Centro del Paese, il restante 14% nel Mezzogiorno. Gli incrementi maggiori nel corso del 2012 si manifestano tuttavia nel Sud (+12%) e nelle Isole (+10,9%).