Grazie ai batteri, l’immondizia diventa acqua

Il brevetto è coreano e potrebbe apportare una vera e propria rivoluzione nello smaltimento dei rifiuti. Dagli scarti degli alimenti si potrà infatti ricavare un liquido cristallino e inodore simile all’acqua.

Il brevetto è coreano e potrebbe apportare una vera e propria rivoluzione nello smaltimento dei rifiuti. Dagli scarti degli alimenti si potrà infatti ricavare un liquido cristallino e inodore simile all’acqua.

Parola di Eco-wiz wet system (www.eco-wiz.it), acquirente dell’invenzione, che presenta il sistema come “completamente autonomo e continuo di smaltimento per i rifiuti organici, progettato per convertire i materiali di scarto di cibo solido in acque cristalline riutilizzabili, che possono essere utilizzate per molteplici scopi, ad esempio lavaggio o irrigazione delle piante”.

Il sistema “aumenta la velocità del processo di decomposizione naturale attraverso mezzi biologici mantenendo i livelli ottimali di aerazione, umidità e temperatura. In queste condizioni controllate i microrganismi possono scomporre gli scarti alimentari più velocemente impedendo la contaminazione del suolo e delle acque sotterranee”.

In sostanza, mediante un macchinario ad alta tecnologia, i rifiuti organici di origine alimentare vengono "dati in pasto" a batteri prodotti in laboratorio, che digeriscono gli scarti trasformandoli in acqua inodore, senza lasciare residui. Il liquido, è bene precisarlo, non è però potabile. Tuttavia è idoneo per le pulizie o per l'irrigazione, ma anche per fertilizzare il terreno.

Il sistema consente vantaggi ambientali e un ottimo risparmio economico, come assicura l’azienda: da una tonnellata di rifiuti alimentari si possono ricavare mille litri d'acqua. Il costo del macchinario, che può essere acquistato o affittato mensilmente, sarebbe ammortizzato in due anni. Una volta all'anno occorre cambiare le cartucce che contengono i batteri. “Questo brevetto è pensato soprattutto per gli alberghi, i centri commerciali e le attività industriali, ma si potrebbe installarlo anche nei condomini – spiegano Settimio Di Segni e Fabio Tincati, che distribuiscono in esclusiva per l'Italia il macchinario. Eco wiz permette di eliminare le tasse sui rifiuti e, se utilizzato su larga scala, permetterebbe di eliminare le discariche, già messe fuori legge dall'Unione europea”.