Giovani, cresce il turismo termale

Un tempo le località termali venivano considerate un segmento turistico esclusivo e di scarso appeal per i giovani, e non sempre alla portata delle loro tasche. Oggi però le cose sembrano essere decisamente diverse, in base alla ricerca di PaesiOnLine, portale di viaggi e turismo, che ha riscontrato un interesse crescente nei confronti delle località con terme naturali e libere.

Un tempo le località termali venivano considerate un segmento turistico esclusivo e di scarso appeal per i giovani, e non sempre alla portata delle loro tasche. Oggi però le cose sembrano essere decisamente diverse, in base alla ricerca di PaesiOnLine, portale di viaggi e turismo, che ha riscontrato un interesse crescente nei confronti delle località con terme naturali e libere.

Il nostro paese vanta moltissime località con stazioni termali all'aperto da nord a sud, il fenomeno è in costante crescita, in tutte le fasce d'età, scelto per le più svariate motivazioni o semplicemente per rigenerarsi e scacciare stress e stanchezza.

Tra le Regioni ai primi posti in classifica per questo segmento turistico, troviamo Toscana e Sicilia, seguite da Campania e Calabria. Le terme libere più amate e frequentate risultano essere quelle toscane, in particolare Saturnia, località della provincia di Grosseto, amata per le sue suggestive Cascatelle, e quelle della Val d'Orcia, come Bagno Vignoni, con una particolarissima vasca di grandi dimensioni che si trova proprio nel cuore del suo centro storico, e Bagni San Filippo, riconoscibili per le loro bianchissime e imponenti formazioni calcaree.

Scendendo in Campania, troviamo una delle più note località termali al mondo: Ischia. L'Isola Verde ha il suo punto di forza nelle calde acque termali che sgorgano in modo del tutto naturale presso la famosa Baia di Sorgeto, una spiaggia quasi nascosta alla quale si accede attraverso una lunga scalinata che immette in un favoloso mondo di benessere (gratuito).

Anche la Calabria ha il suo piccolo paradiso terrestre, che si trova non lontano dal centro abitato di Cerchiara di Calabria conosciuto anche con il nome di Grotte delle Ninfee. Qui l'acqua termale scorre attraverso dei veri e propri canyon sgorgando ad una temperatura costante di circa 30°.

Due, invece, le località termali da non perdere in Sicilia, nota anche come Isola del Sole: l'isola di Vulcano e quella di Pantelleria. Vulcano è famosa per le sue piscine colme di fanghi sulfurei, che ogni anno attirano moltissimi turisti che vogliono regalarsi un indimenticabile soggiorno di benessere; a Pantelleria, invece, le terme occupano i resti di una caldera vulcanica ed hanno la forma di un lago, quella dello Specchio di Venere, poiché nelle sue acque si mescolano sia sorgenti sulfuree sia fanghi naturali. E a quanto pare anche i giovani cominciano ad apprezzare.