Frutta esotica, partito il raccolto in Sicilia

Mango e avocado davanti a tutti. Le nuove produzioni sono sostenute da un mercato più maturo che premia la qualità ed il prodotto nazionale

Una conferma indiretta dell’innalzamento della temperatura media la possiamo individuare nella odierna produzione di frutta tropicale in Sicilia, qualcosa che non sarebbe stato possibile solo un decennio fa. Da Kyoto in poi, passando per la Cop21 il mondo deve fare i conti con le nuove temperature. La parte buona è, appunto, la produzione, ancora iniziale, di deliziosi frutti tipici di ben altre latitudini. E i produttori italiani hanno capito che occorre puntare sulla qualità del prodotto e su altissime caratteristiche organolettiche. Mango, avocado, papaya e litchi sono solo alcuni dei frutti esotici coltivati in Sicilia.

È iniziata una decina di giorni fa e proseguirà fino alla fine di ottobre la raccolta di mango made in Sicily si tratta di un totale di 300 quintali (che diventeranno 600 il prossimo anno).

I frutti tropicali negli ultimi anni sono sempre più presenti nelle cucine italiane e, per questo anche gli spazi dedicati alla loro coltivazione nel Belpaese sono in costante aumento. Ne è un esempio la Sicilia, terra che per le sue caratteristiche fisiche sommate a quelle climatiche, si sta rivelando particolarmente adatta ad accogliere queste piante. A fronte di una costante richiesta – la domanda di mango è raddoppiata in meno di dieci anni (nel 2007 era 4.500 tonnellate, nel 2016 è schizzata a 9.000 tons) – le coltivazioni di frutta tropicale in Sicilia sono passate da essere pochi ettari a più di 500.

Ed il prodotto dimostra di avere un certo apprezzamento. Una recente indagine afferma che il 61% dei consumatori italiani preferirebbe acquistare frutta esotica italiana invece di quella straniera. Il 71% sarebbe inoltre disposto a pagare di più per avere la garanzia dell’origine nazionale dei tropicali. Tale dato viene giustificato dal grado di freschezza, dalle qualità organolettiche e dalla sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
3 + 10 =