Frodi alimentari, occorre controllare il web

Sono 36.864 i controlli eseguiti nel settore agroalimentare nel 2015, 676 i sequestri operati, per un valore complessivo di oltre 68 milioni di euro e un quantitativo di prodotti sequestrati pari a circa 77.000 tonnellate.

Sono 36.864 i controlli eseguiti nel settore agroalimentare nel 2015, 676 i sequestri operati, per un valore complessivo di oltre 68 milioni di euro e un quantitativo di prodotti sequestrati pari a circa 77.000 tonnellate. Sono le cifre ufficiali dell'attività svolta nel 2015 dall'Ispettorato Centrale Repressione Frodi (Icqrf) che fa capo al Ministero delle politiche agricole, resa nota dal ministero stesso.

I risultati più rilevanti nella tutela dei prodotti agroalimentari di qualità italiani si registrano sul fronte web, la nuova frontiera dell'agropirateria. Il Mipaaf ha stretto accordi con eBay e Alibaba per far rimuovere i falsi prodotti dop e igp dagli scaffali virtuali. Proprio all'estero e su internet nel 2015 l'Icqrf ha avviato procedure di contrasto a usurpazioni ed evocazioni che hanno riguardato 561 casi.