Finanziata la cassa integrazione per il 2013

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Enrico Giovannini, e il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, hanno firmato il decreto che assegna 550 milioni a Regioni e Province autonome per la concessione o la proroga della ca

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Enrico Giovannini, e il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, hanno firmato il decreto che assegna 550 milioni a Regioni e Province autonome per la concessione o la proroga della cassa integrazione in deroga per il 2013 ai lavoratori delle aziende in crisi. E' quanto rende noto un comunicato del ministero del Lavoro.

L'importo, che trova copertura nel Fondo sociale per l'occupazione, comprende il trattamento di sostegno al reddito e il riconoscimento della contribuzione figurativa. L'importo maggiore è destinato a finanziare la Cig in deroga della Regione Lombardia che potrà usufruire di 94.542.993,70 euro, seguita dalla Puglia alla quale andranno 50.219.990,95 euro.

Al terzo posto il Veneto con 47.344.242,99. Al Lazio spettano 43.994.784,89 euro mentre all'Emilia Romagna 41.963.205,78 euro e al Piemonte 40.775.960,57. Alla Toscana competeranno 36.044.024,43 euro; alla Sardegna 26.791.430,88 e alla Sicilia 26.225.932,68.

E ancora: la Calabria potrà disporre di circa 26 milioni; l'Abruzzo di 18.426.136,69; le Marche di 16.490.146, 27; la Liguria di 11.443.458,87; l'Umbria di 10.699.343,84. Il Friuli Venezia Giulia potrà disporre di 7.787.038,26 euro; la Basilicata di 6.396.445,71 euro: il Molise di 4.265.532,35 euro; la Provincia autonoma di Trento di 2.825.235,40; la Provincia autonoma di Bolzano di 1.972.510,14 e la Valle D'Aosta di 715.553,96 euro.

“Prendiamo atto che il decreto di attribuzione alle Regioni delle risorse è stato firmato, confidiamo che Inps sia immediatamente autorizzato ad erogare le indennità. Purtroppo, come abbiamo già detto più volte, queste risorse sono insufficienti a far fronte alle domande presenti negli uffici regionali. In Toscana, ad esempio, le risorse assegnate permetteranno di coprire le richieste pervenute entro i primi giorni di aprile. Per tanti lavoratori proseguirà purtroppo una situazione di pesante disagio e sofferenza, che non è tollerabile. Continua perciò ad essere impellente che il governo trovi ulteriori risorse per arrivare fino alla fine dell'anno”. L'assessore alle Attività produttive, Lavoro e Formazione della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini (che coordina la materia lavori per la Conferenza delle Regioni) , commenta così il decreto di assegnazione dei 550 milioni che il governo ha destinato alle Regioni per il finanziamento della cassa integrazione in deroga.