Filiera della pera, in Italia creata la più grande organizzazione del mondo

Pochi giorni fa si è tenuta a Bologna l’assemblea costituente di un nuovo soggetto, PER.A. (Pericoltori Aggregati), voluto da ben 22 aziende italiane che insieme rappresentano circa 1.000 produttori di pere.

Pochi giorni fa si è tenuta a Bologna l’assemblea costituente di un nuovo soggetto, PER.A. (Pericoltori Aggregati), voluto da ben 22 aziende italiane che insieme rappresentano circa 1.000 produttori di pere.

La pera è uno dei principali prodotti frutticoli italiani che ogni anno arriva sulle tavole del 90% delle famiglie del nostro Paese (l’Italia è il terzo maggiore produttore di pere nel mondo e il primo nell’Unione Europea).

I produttori PER.A coltivano oltre 7.500 ettari di pereto distribuiti tra Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto (nel cuore del territorio più vocato per la produzione delle varietà più nobili e ricercate) e ogni anno raccolgono oltre 200.000 tonnellate di prodotto, in larga parte Abate Fétel. La nuova società sarà la più grande organizzazione del mondo nel settore della produzione, selezione e valorizzazione della pera per il consumo fresco.