“Festival del camminare”, da parte la fretta

Cammini e passeggiate, viaggi di avvicinamento e osservazioni del cielo, seminari e conferenze, spettacoli e musica, letture e proiezioni, guide ambientali ed esperti del cammino, nordic walk

Cammini e passeggiate, viaggi di avvicinamento e osservazioni del cielo, seminari e conferenze, spettacoli e musica, letture e proiezioni, guide ambientali ed esperti del cammino, nordic walking e teatro agricolo, pranzi e degustazioni, aperitivi e merende, attività per bambini, questo in sintesi il programma del “Festa del camminare”, in programma a Vicopisano dal 22 al 24 marzo 2013, tre giorni per scoprire il piacere della lentezza e condividere esperienze di chi, da anni, sceglie l’andare a piedi come stile di vita.

Per arrivare a Vicopisano basta intraprendere uno dei tre percorsi gratuiti che partono dai dintorni: da Lerici (La Spezia) sulle tracce del poeta Shelley in compagnia del poeta Gianluca Bonazzi; da Pisa lungo l’Arno con i cavalli da soma al seguito; da Calci (Pisa) muovendosi fra rocche e monasteri.

Per chi è già un “camminatore” esperto ed ha più tempo a disposizione, ecco il viaggio a piedi dal Campo dei Miracoli di Pisa fino a Piazza San Michele a Lucca: seguendo i Condotti medicei si oltrepassa il Monte Pisano e si raggiunge la cerchia muraria di Lucca. Tra le novità di questa seconda edizione ci sono i cammini con seminario con esperti dell’andare a piedi che spiegano perché sia meglio essere più lenti (Riccardo Carnovalini) e allestiscono cantieri di narrazione (Giovanni Balzaretti); le escursioni fra alberi e arbusti; le passeggiate di notte; l’attività “Scalzati e cammina”; la visita di torri e casetorri e le esplorazioni a passo di lettura o di nordic walking, a Vicopisano e nei comuni vicini.

Gli ospiti della Festa del Camminare sono molti, ognuno con un modo diverso di camminare ma – come dicono gli organizzatori – tutti alla stessa velocità: tre chilometri all’ora! Per informazioni: www.festadelcamminare.it.