Eridania, mobilità per i lavoratori

In concomitanza con il termine al 30 giugno dei regimi di cassa integrazione guadagni, che la vigente normativa non permette di prorogare, Eridania Sadam S.p.A. avvierà la procedura di mobilità per 162 lavoratori, dipendenti presso i siti ex saccariferi di Castiglion Fiorentino (AR), Celano (AQ), Fermo (FM), Jesi (AN).

In concomitanza con il termine al 30 giugno dei regimi di cassa integrazione guadagni, che la vigente normativa non permette di prorogare, Eridania Sadam S.p.A. avvierà la procedura di mobilità per 162 lavoratori, dipendenti presso i siti ex saccariferi di Castiglion Fiorentino (AR), Celano (AQ), Fermo (FM), Jesi (AN).

L’eccedenza di personale è dovuta al drastico ridimensionamento del settore bieticolo-saccarifero italiano imposto dai Regolamenti comunitari di settore del 2006 (in Italia si è, infatti, passati da 19 a 4 zuccherifici) e all'impossibilità di attuare, ad oggi, i progetti di riconversione relativi ai suddetti siti, previsti dagli accordi di riconversione e dagli accordi sindacali sottoscritti, non essendo giunti all'ottenimento dei titoli abilitativi necessari al fine di poter realizzare i progetti di riconversione e poter sostenere il ricollocamento dell’attuale organico.

Pur all’interno di tale situazione difficile professionalmente ed umanamente, Eridania conferma il proprio intendimento di perseguire con determinazione il positivo completamento degli iter autorizzativi in corso, nell’ottica di consentire la creazione delle condizioni per la futura riassunzione dei lavoratori.