Di vini profumi” il 19 maggio a Prato

L'Associazione italiana sommelier sarà l'ospite d'onore dell'edizione 2012 di “Di vini profumi”, la manifestazione enologica promossa annualmente a Prato.

L'Associazione italiana sommelier sarà l'ospite d'onore dell'edizione 2012 di “Di vini profumi”, la manifestazione enologica promossa annualmente a Prato.

Sabato 19 maggio villa Ambra di Poggio a Caiano diventerà lo scenario d'eccezione della Giornata nazionale dell'Ais, non a caso quest'anno dedicata al Carmignano. In contemporanea si svolgeranno in tutti i capoluoghi italiani altrettante Giornate della cultura del vino, promosse dalle sezioni regionali Ais. “Ospitare a Prato la giornata dell'Ais a cui partecipano i rappresentanti nazionali è un'occasione preziosa per il territorio, anche perché nel 2011, in occasione della prima edizione, il presidente della Repubblica ha conferito all'evento la propria medaglia di rappresentanza – commentano l'assessore provinciale al Turismo Antonio Napolitano e la presidente del Consorzio del Carmignano Silvia Vannucci. In quello stesso fine settimana a Prato è in programma anche la degustazione aperta al pubblico dei vini e dei prodotti della Provincia di Prato che costituisce il cuore di “Di vini profumi”.

Promossa dall'assessorato al Turismo della Provincia e dal Consorzio di tutela dei vini di Carmignano insieme alla Strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi, la degustazione apre nel pomeriggio di sabato 19 e domenica 20 maggio il Giardino Buonamici, nel centro storico di Prato, un evento che ormai richiama ogni anno migliaia di appassionati. “L'Associazione italiana sommelier – afferma il presidente di Ais Toscana Osvaldo Baroncelli – in un momento in cui il dibattito sul consumo del vino è particolarmente acceso, è ben lieta di collaborare con momenti di divulgazione ‘collettiva’ quale la giornata della cultura del vino, alla formazione di un bagaglio di conoscenza del mondo del vino. E' importante creare consumatori consapevoli di cosa e come bevono perché solo conoscendolo si riesce ad apprezzare a 360° gradi ciò che abbiamo nel bicchiere e di conseguenza valorizzare il nostro patrimonio enologico. Mi auguri che il coinvolgimento dell'Ais nelle attività di divulgazione e promozione del patrimonio vitivinicolo del territorio possa diventare una piacevole consuetudine, con il fine comune di valorizzare e far conoscere le nostre eccellenze”.

Il programma dettagliato prevede alle ore 10 i saluti di Maria Matilde Simari, direttrice della Villa Medicea, Osvaldo Baroncelli, presidente Ais Toscana, Lamberto Gestri, presidente della Provincia di Prato, Antonio Napolitano, assessore al Turismo della Provincia di Prato, Marco Martini, sindaco di Poggio a Caiano, Doriano Cirri, sindaco di Carmignano e Silvia Vannucci, presidente Consorzio tutela dei vini di Carmignano. Di seguito gli interventi, affidati a Antonello Maietta, presidente Ais nazionale, con “L'Ais e la cultura del bere consapevole”, Edoardo Nesi, assessore a Cultura e Sviluppo economico della Provincia di Prato, con “L'importanza del turismo enogastronomico”, al medico Tiziano Lazzari con “L'aspetto salutistico del vino”, allo storico e sociologo Piero Pisani con “L'epoca Granducale”, al giornalista Emanuele Pellucci con “La comunicazione del vino oggi”, al vice presidente Ais Roberto Bellini con “Il vino nel mondo” e alla psicologa Chiara Vallebona con “I giovani e l'alcool”.

Moderatore sarà Massimo Castellani, delegato Ais Firenze. Dopo il pranzo, alle 15 solo per gli ospiti del convegno si svolgerà a una visita guidata al Museo della Natura Morta, a cura della direttrice Simari (su prenotazione). Mentre alle 16 è disponibile un'altra visita guidata al Museo Ardengo Soffici a cura del Comune di Poggio a Caiano (su prenotazione). Dalle 17,30 in poi (ultimo ingresso ore 23) gli ospiti del convegno potranno trasferirsi a Prato, nel giardino di Palazzo Buonamici (sede della Provincia di Prato) per partecipare alla presentazione e degustazione dei vini Igt, Doc, Docg del Consorzio dei vini di Carmignano e della Strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi. Sono previste degustazioni guidate (su prenotazione) curate da Bruno Caverni delegato Ais di Prato. Infine, sempre a Prato, al Museo del Tessuto, nell'ambito della mostra “Il tessuto è tutto per Di vini profumi” sarà realizzato un allestimento temporaneo di capi di abbigliamento e tessuti tinti con le vinacce proposti da un'azienda tessile locale (visita guidata alle 17,30 su prenotazione).

Per prenotazioni rivolgersi a Provincia di Prato, tel. 0574-24112, info@pratoturismo.it , oppure ad Ais Toscana, tel. 055-8826803, e-mail: ass.toscana@aistoscana.it.