Crotone, intensificati i controlli sugli scarichi a mare

Potenziato il contrasto al fenomeno degli scarichi abusivi a mare mediante il controllo delle reti fognarie delle abitazioni private.

Potenziato il contrasto al fenomeno degli scarichi abusivi a mare mediante il controllo delle reti fognarie delle abitazioni private.

Presso la prefettura di Crotone, lo ha deciso il gruppo di lavoro, coordinato dal prefetto Maria Tirone, di cui fanno parte Capitaneria di porto, il comune di Crotone, il dipartimento provinciale di Crotone dell’Arpacal e la Soakro Spa, gestore della rete, già impegnato nel monitoraggio della qualità delle acque di balneazione del litorale crotonese.

La Capitaneria di porto ha evidenziato come proseguano le attività di mappatura che hanno consentito di individuare ad oggi, grazie a due sopralluoghi effettuati settimanalmente, 31 alvei costieri caratterizzati da scarichi a mare non autorizzati.