Ciok in Roma, passato e presente del cioccolato

Dalla cabossa, il frutto del cacao, alle sculture di cioccolata, passando per tavolette, praline, torte e perfino pizze e cartoni animati.

Dalla cabossa, il frutto del cacao, alle sculture di cioccolata, passando per tavolette, praline, torte e perfino pizze e cartoni animati. Il mondo del cioccolato si svela a 360 gradi nella Città Eterna che fino al 14 febbraio è la capitale dei golosi con "Ciok in Roma", prima edizione del Festival del Cinema e del Cioccolato organizzato alla Centrale Montemartini, l'ex impianto industriale che custodisce un patrimonio di statue e bassorilievi di epoca romana.

Una manifestazione che porta nella capitale per la prima volta tutti insieme oltre cento cioccolatieri artigianali italiani e alcuni marchi storici del territorio. Organizzata da 'Roma 1513' e 'Bf Servizi' insieme all'assessorato alle Politiche Culturali di Roma Capitale, ai Musei Capitolini e patrocinata dall'Ambasciata del Messico, la rassegna si snoda su tre livelli.

Il primo è quello della zona mercato, ad ingresso gratuito, che ospita gli stand e le delizie di un centinaio di aziende italiane specializzate nella produzione di cioccolato. Un percorso inedito che si snoda sulla Riva del Tevere Ostiense e che dalla Centrale Montemartini conduce ai piedi del Gasometro e al nuovo Ponte della Scienza.

"Ciok in Roma è nata col preciso intento di rivitalizzare un quartiere, l'Ostiense – ha detto Paolo Frullini, organizzatore Festival Ciok in Roma – ideando una manifestazione completamente diversa da quelle esistenti in Italia e che leghi la cultura e l'emozione del cioccolato alla cultura e all'emozione dell'archeologia classica conservata in questo museo".

"Ciok in Roma" è anche Atelier, spazio per le eccellenze italiane selezionate dalla Compagnia del Cioccolato che nel corso del Festival ha assegnato le Tavolette d'oro, gli Oscar al cioccolato italiano di qualità, premiando una selezione di aziende del territorio nelle varie categorie: latte, fondente, gianduja, aromatizzati solo per citarne alcune.

Il Festival non finisce nel giorno di San Valentino: fino al 10 marzo i visitatori hanno l'occasione di visitare "Ciok si Gira", la mostra all'interno della Centrale Montemartini sulla storia del cioccolato e i suoi intrecci con il cinema. Da scoprire con un percorso di videoinstallazioni fra bellezze dell'antica Roma e reperti di archeologia industriale.