Cinque modi per far mangiare frutta e verdura ai bambini

Sono colorate, contengono tante fibre, minerali e vitamine, e proteggono da tumori e malattie cardiovascolari, ma frutta e verdura non sono sempre il cibo preferito da grandi e piccini.

Sono colorate, contengono tante fibre, minerali e vitamine, e proteggono da tumori e malattie cardiovascolari, ma frutta e verdura non sono sempre il cibo preferito da grandi e piccini. Tuttavia, convincere anche i bambini a mangiare più mele, carote, spinaci o qualsiasi altro prodotto dell'orto si può.

Gli ultimi consigli in merito sono stati elaborati a partire dal progetto europeo HabEat coordinato dal French National Institute for Agricultural Research (Inra) e dedicato a indagare come si formano abitudini e preferenze alimentari nei primi anni di vita. Eccoli, riassunti in cinque punti, i consigli rivolti a pediatri e genitori.

1. Siate persistenti. Se la prima volta con arance, spinaci, pere o quant'altro va male, non lasciatevi intimorire, provateci ancora, e presto. Provateci fino a dieci volte nel giro di qualche settimana, magari con un frutto e una verdura alla volta, senza farvi spaventare da facce disgustate: il vostro piccolo infatti sta infatti incominciando a sentire nuovi sapori e le sue espressioni non sono nulla da temere.

2. Puntate sulla varietà. Alternare diversi frutti o verdure è importante perché favorisce l'accettazione da parte del bambino di cibi diversi. Così, oltre a riproporre cibi rifiutati (vedi punto 1), provate ogni giorno a far assaggiare cibi nuovi.

3. Siate da modello. Convincere vostro figlio che le verdure sono buone se nel vostro piatto scarseggiano di certo non aiuta. Mangiare invece questi cibi con lui potrà aiutare il bambino a prendervi come esempio.

4. Niente terrorismi Non siate pressanti né usate la corruzione per convincere vostro figlio ad assaggiare frutta e verdura (non vale insomma "ti do la cioccolata se mangi le carote"…). Provate invece ad offrire una gran varietà di cibi e tenete conto che di giorno in giorno l'appetito dei bambini può cambiare, ed aprirsi anche ad assaporare nuovi gusti. Senza dimenticare in tutto questo di far capire al bambino quanto è giusto mangiare, in termini di quantità.

5. Coinvolgete i vostri figli Un modo per incitare i bambini a mangiare ciò che hanno nel piatto è quello di farvi aiutare da loro a preparare i loro pasti. Magari durante la preparazione potrete divertirvi con i vostri figli a trasformare frutta e verdura in forme divertenti, in pupazzi da mangiare, o al supermercato potreste lasciare che siano loro a scegliere se provare un nuovo alimento al reparto ortofrutticolo. Tutto quel che infatti favorisce il contatto con gli alimenti (a partire dal semino interrato nel vaso) favorisce l'accettazione degli alimenti stessi.