Agricoltura italiana, si guarda ai giovani

Il necessario ricambio generazionale è al momento accompagnato anche da preziose risorse tecnologiche e da uno sguardo sul futuro L’agricoltura sta conoscendo, per diversi motivi, un profondo ringiovanimento della forza lavoro. All’inizio del 2020, un’analisi effettuata su dati Infocamere, presenta 56mila under 35 alla guida di imprese agricole (+12 per cento negli ultimi cinque anni), il che conferisce […]

Leggi di più…

Olio d’oliva, quest’anno è -30% in Italia

Questo è l’anno di scarica degli uliveti, la ragione è questa. Si arriverà a 255mila tonnellate ma ci si attende una qualità davvero molto elevata A campagna ormai iniziata (e anche quasi finita in alcune regioni) è possibile tirare le somme della produzione avuta quest’anno. I dati differiscono dal risultato atteso, previsto comunque in calo. […]

Leggi di più…

Agricoltura ed alimentare italiano, ricchezza da 60 miliardi

L’analisi di Nomisma mette in luce punti di forza e di debolezza di tutto il sistema agroalimentare nazionale Quanto vale tutto il food italico? La filiera agroalimentare italiana, nella sua interezza, rappresenta un asset strategico per il nostro Paese anche per l’elevata rilevanza socioeconomica: considerando solo la fase produttiva (agricoltura e industria alimentare), il valore prodotto […]

Leggi di più…

Brasile, riconosciute come ig due produzioni di popoli nativi

L’operazione può essere strumento di tutela anche delle antiche culture dei territori in questione. Storico riconoscimento all’interno delle Indicazioni Geografiche mondiali. L’Istituto Nazionale della Proprietà Industriale (Inpi) brasiliano ha riconosciuto la terra indigena Andirá-Marau come territorio di origine delle Indicazioni Geografiche (IG) Warana (guaranà nativo) e Pane Warana (bastoncino di guaranà). E’ una decisione destinata a fare epoca in quanto si […]

Leggi di più…

Bentornate castagne

Dopo qualche anno di scarsa produzione, dovuta anche all’insetto cinipide, le castagne nostrane tornano in forze ed in salute sul mercato. Sembrano superati tempi difficili in cui il cinipide galligeno del castagno (Dryocosmus kuriphilus),  proveniente dalla Cina, minava i raccolti appenninici. La produzione nazionale di castagne  quest’anno dovrebbe essere superiore ai 35 milioni di chilogrammi. […]

Leggi di più…