Bolzano: divieto di impiegare prodotti fitosanitari dannosi alle api

La ripartizione Agricoltura della Provincia di Bolzano ha stabilito che il divieto di impiegare prodotti fitosanitari dannosi alle api entra in vigore per tutte le zone frutticole situate fino a 500 metri sul livello del mare per quasi tutti

La ripartizione Agricoltura della Provincia di Bolzano ha stabilito che il divieto di impiegare prodotti fitosanitari dannosi alle api entra in vigore per tutte le zone frutticole situate fino a 500 metri sul livello del mare per quasi tutti i Comuni a partire da giovedì 29 marzo 2012 (termine ultimo per il trattamento: mercoledì 28 marzo 2012).

Nei Comuni di Nalles, Tesimo, Gargazzone, Postal, Lana, Cermes, Marlengo, Lagundo, Merano, Tirolo, Scena, Caines, Rifiano, San Martino in Passiria e San Leonardo in Passiria il divieto ha inizio a partire da domenica 1° aprile 2012 (termine ultimo per il trattamento: sabato 31 marzo 2012).

Questo l’elenco dei principi attivi che non possono essere impiegati durante la fioritura dei fruttiferi ai sensi dell’articolo 3 della legge provinciale del 23 marzo 1981, numero 8 e successive modifiche: Abamectina, Fenoxycarb, a-Cipermetrina, Flufenoxuron, Clorantraniliprole, Imidacloprid, Clorpirifos, Lambda cialotrina, Clorpirifos-metile, Milbemectin, Clothianidin, Fosmet, Ciflutrina, Pyridaben, Cipermetrina, Pirimifos-metile, Deltametrina, Spinosad, Dimetoato, Spirodiclofen, Diquat, Spirotetramat, Emamectina, Teflubenzuron, Esfenvalerate, Tiametoxam, Etofenprox, Tebufenpirad.