Bergamo, la ‘casa’ dei formaggi Dop

L'associazione Alti Formaggi, che comprende anche i rispettivi consorzi di tutela, ha aperto a Trveglio, vicino Bergamo, la casa dei formaggi dop lombardi.

L'associazione Alti Formaggi, che comprende anche i rispettivi consorzi di tutela, ha aperto a Trveglio, vicino Bergamo, la casa dei formaggi dop lombardi. E così Taleggio, Provolone Valpadana, Salva Cremasco e Quartirolo Lombardo hanno trovato collocazione all'interno di una struttura di ben cento metri quadrati riservati a scuola di cucina, istituzioni, addetti ai lavori, giornalisti e propri veri workshop dedicati a questi quattro prodotti.

Con il sogno di fare a Treviglio una sorta di banca del formaggio delle Dop. Palese la soddisfazione del responsabile Agricoltura Regione Lombardia, Giulio De Capitani:" Rigidi disciplinari di produzione garantiscono al ricco patrimonio enogastronomico lombardo elevati livelli di qualità e di sicurezza alimentare. Ma c'è ancora molto da fare sul fronte della qualità percepita, della conoscenza vera dei prodotti alimentari, della loro origine e delle loro caratteristiche organolettiche".

"La Casa di Alti Formaggi – ha dichiarato Gianluigi Bonaventi, presidente di Alti Formaggi – è una nuova importantissima iniziativa dell'Associazione, portata avanti con determinazione ed entusiasmo e destinata a favorire la promozione delle eccellenze Dop che rappresentiamo e, più in generale, dell'intero territorio".

L'idea, certamente innovativa è ambiziosa quanto basta per avere successo. Probabilmente diventerà vero punto di riferimento dell'enogastronomia di qualità regionale, e strumento di diffusione del vero Made in Italy.