Beta version

Vitivinicolo, obiettivo registri informatizzati

03/02/2015 | Agricoltura
Si parte con una sperimentazione da marzo per far arrivare le imprese pronte

Ore decisive per le novità nel settore più importante dell'export agroalimentare nostrano. Il 1° marzo dovrebbe partire la sperimentazione per arrivare al 1° gennaio 2016 con la messa a regime del sistema dei registri informatizzati.

Preoccupano le tempistiche di registrazione per entrate, uscite e rettifiche. La bozza di decreto predisposta dall’Icqrf (Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari) è stata analizzata all'interno della prima riunione di filiera a metà gennaio e sembra che i tempi per la sua adozione siano davvero stretti. Nel caso in cui, dunque, parta dal prossimo 1° marzo la sperimentazione, ed in presenza di segnali positivi di quest’ultima, si inizierà (con ogni probabilità da sabato 1° agosto) con il riversamento volontario dei dati nei registri sul nuovo sistema, per poi arrivare, il 1° gennaio 2016, al riversamento obbligatorio e alla messa a regime dello stesso. Una grande innovazione per tutto il comparto.