Beta version

Vinitaly pieno di soddisfazioni per il Movimento Turismo del Vino

18/04/2018 | Esplorando
Cresce l’attesa per Cantine Aperte 2018, ricco di novità

Un Vinitaly molto costruttivo. Lo pensa anche Nicola D'Auria, Presidente del Movimento turismo del Vino, che riassume il bilancio della partecipazione al 52° Vinitaly, giunto all'ultima giornata. Lo stand ufficiale del MTV ha visto un’altissima affluenza di appassionati e curiosi, accolti dai produttori e dai Movimenti regionali che hanno animato lo stand.

Tra i visitatori anche le telecamere di alcuni tra i più importanti programmi televisivi che si occupano di enogastronomia, quali Linea Verde e Eatparade TG2. Il Vinitaly è stato anche il luogo ideale per festeggiare un importante traguardo: l'approvazione definitiva del decreto sull'enoturismo.

Occasione è stato un tasting di vini pugliesi che ha visto ospite Dario Stefàno, il firmatario del disegno di legge "ho provato ad interpretare in chiave legislativa quella che era una grande aspettativa del vostro mondo, del mondo vitivinicolo nazionale, per poterci collegare all'offerta turistica internazionale enologica, per poterci mettere al pari di altri paesi che sul turismo del vino hanno costruito dei grandi percorsi di crescita. Ci siamo riusciti al fotofinish di una legislatura difficile, oggi è in via di approvazione definitiva il decreto del Ministero attività culturali e del turismo e del MIPAAF".

Nicola D'Auria, al suo primo Vinitaly da presidente nazionale del Movimento Turismo del Vino, ha parlato di una "bellissima opportunità che è la legge sull'enoturismo, grazie a un lavoro di squadra, grazie al lavoro fatto dal ministero, grazie al lavoro fatto dal nostro movimento Turismo del Vino, si riesce a regolamentare questa grandissima opportunità di vendere emozioni, ospitalità e quindi dare possibilità alle nostre aziende agricole di poter ospitare in maniera tranquilla e serena i nostri enoturisti e i nostri visitatori". Ottima anche la risposta del pubblico allo stand del MTV: "il nostro stand è stato visitato da tantissime persone - ha spiegato il Presidente D'Auria - uno stand fatto con l'ausilio dei nostri sponsor che ci sono stati vicini in questi anni e continuano a seguirci, insieme ad altri produttori che hanno voluto condividere il nostro spazio. Quindi un bellissimo risultato e un bellissimo Vinitaly, la base per poter continuare con la valorizzazione dei nostri territori".

Il Vinitaly è come ogni anno il lancio ideale degli eventi nazionali che il Movimento Turismo del Vino regala da anni agli enoturisti italiani: sono infatti emerse durante gli eventi dello stand le novità che arricchiranno Cantine Aperte 2018, considerato l'evento enoturistico più importante in Italia, con tantissimi visitatori che da 25 anni visitano le cantine associate al Movimento Turismo del Vino, e che quest’anno si terrà Sabato 26 e Domenica 27 Maggio 2018 (ultimo weekend di Maggio). Oltre a Cantine Aperte sono molti gli appuntamenti che costellano l'anno del Movimento Turismo del Vino: dal 4 al 12 Agosto si terrà in tutta Italia "Calici di Stelle", mentre Cantine Aperte in Vendemmia si terrà a settembre/ottobre, e il weekend 10/11 Novembre sarà dedicato a Cantine Aperte a San Martino. Cantine Aperte a Natale chiuderà gli eventi del 2018 portando l'atmosfera natalizia nelle cantine del MTV.

La cantina come punto d’incontro e strumento ideale per la promozione e la valorizzazione del territorio; il vino nel suo valore culturale più profondo, la conoscenza della strada che percorre un grappolo di uva fino alla bottiglia, per dare il giusto valore al lavoro dei vignaioli e sviluppare la conoscenza opportuna nei consumatori, il vignaiolo sentinella e custode del territorio ed anima di quel paesaggio magnifico rappresentato dai vigneti. Questi gli obiettivi che il Movimento Turismo del Vino, associazione no profit, persegue sin dal 1993, anno della sua fondazione ed anche della prima edizione di un evento che ha segnato la storia, “Cantine Aperte”. Da allora il Movimento Turismo del Vino, è cresciuto fino ad annoverare circa annovera circa 1000 fra le più prestigiose cantine d'Italia, selezionate sulla base di specifici requisiti. Primo fra tutti, quello della qualità dell'accoglienza enoturistica.

Con il suo impegno costante il Movimento Turismo del Vino mira ad accrescere il settore enoturistico nazionale, che rappresenta una risorsa economica fondamentale per lo sviluppo dei territori ed un efficace strumento per la tutela dell’ambiente.