Beta version

Vent'anni da Dolly, prima pecora clonata

11/07/2016 | Visioni
Frutto delle ricerche sulle cellule staminali condotte dall'istituto Roslin di Edimburgo

Venti anni dalla nascita della pecora Dolly, il primo mammifero clonato. Ad annunciare l'inizio delle ricerche sulle cellule staminali condotte nell'istituto Roslin di Edimburgo dal gruppo di Keith Campbell e Ian Wilmut fu la rivista Nature nel febbraio 1997.

Nata il 5 luglio 1996, Dolly era stata ottenuta prelevando il nucleo di una cellula della ghiandola mammaria di una pecora adulta e trasferendolo nell'ovocita di un'altra pecora, a sua volta privato del nucleo. Dopo il trasferimento, il Dna della cellula adulta si era riprogrammato e la cellula era tornata a essere indifferenziata e capace di svilupparsi in ogni direzione come una cellula embrionale. 

Da qui ha cominciato a formarsi un embrione, poi trasferito nell'utero di una terza pecora, che ha portato avanti la gravidanza. Da allora la stessa tecnica, perfezionata, ha permesso di ottenere cloni di specie utili in laboratorio come il topo o il maiale, fino a quelle da allevamento e a quelle minacciate di estinzione