Beta version

Venissa, il vigneto che si specchia nella Laguna

29/11/2012 | Realtà locali
L’Oro Liquido della Venezia Nativa, direttamente dall'acqua alta

A Venissa l’eccezionale acqua alta che in questi giorni ha sommerso la Laguna di Venezia ha dato luogo ad un fenomeno unico al mondo. Il vigneto sull’isola di Mazzorbo si è infatti trovato completamente sommerso dall’eccezionale ondata di marea, che ha raggiunto, nelle isole della Venezia Nativa, il metro e mezzo di altezza.

“Quello a cui abbiamo avuto l’onore di assistere è stato uno spettacolo unico al mondo” ha dichiarato Gianluca Bisol – fautore del progetto Venissa - “le viti di Dorona sembravano letteralmente nascere dall’acqua, specchiandosi sulla superficie immobile della laguna. Ciò che si è verificato qui non ha paragoni con nessun altro luogo al mondo, ed è un evento che resterà nella storia. Mai, da quando abbiamo piantato questo vigneto, si era verificata un’ondata di marea di queste proporzioni”.

Questa tipologia di fenomeni conferiscono all’uva caratteristiche uniche al mondo, che contribuiscono a rendere Venissa, frutto della viticoltura estrema, l’Oro Liquido della Venezia Nativa.