Beta version

Umbria: bando agricolo per lo sviluppo del settore

02/01/2012 | Realtà locali
Umbria, svolta verso la ricerca e l'innovazione in agricoltura

PERUGIA – “Il 2012 per l'agricoltura umbra prende avvio con un nuovo bando finalizzato alla ricerca e all'innovazione nel settore agricolo ed agroalimentare. Attraverso questa opportunità gruppi di imprese assieme ad università e parco tecnologico agroalimentare potranno sviluppare nuovi prodotti, nuovi processi o approcci di mercato in tutte le componenti più significative dell'offerta agroalimentare di qualità e in tutte le componenti della filiera”.

E’ quanto ha annunciato l'assessore umbro alle Politiche agricole, Fernanda Cecchini, presentando le misure dedicate al settore agricolo contenute nel Documento annuale di programmazione adottato dalla Giunta regionale nei giorni scorsi.

“Il provvedimento – continua la Cecchini - rappresenta la componente più qualificante della strategia per l'innovazione se si tiene conto del fatto che tale misura è anticipatrice di un'impostazione centrale nelle proposte per il prossimo periodo di programmazione fortemente ancorate all'innovazione. Su tale bando potranno essere utilizzati circa otto milioni di euro di risorse pubbliche e potranno essere sperimentate sia nuove tecnologie sia nuovi approcci di mercato. Aspetti prioritari e trasversali saranno la sostenibilità ambientale, la sicurezza alimentare e la salute. A fine gennaio, invece, sarà fatta una prima verifica dell'avanzamento dei progetti approvati negli ultimi tre anni nell'ambito del Piano di sviluppo rurale, per valutare le possibilità di scorrimento delle graduatorie approvate di recente oppure l'opportunità di emissione di un nuovo bando. In questo contesto generale nel 2012 sarà comunque possibile mettere in cantiere un volume molto importante di progetti in corso di istruttoria e di provvedimenti (bandi e programmi) per nuove iniziative nelle diverse categorie previste dal Psr e dagli altri strumenti di programmazione".

Nel 2012 si predisporrà il Piano zootecnico e sarà definito il Progetto speciale per il vitivinicolo in Umbria. Tra le azioni che verranno portate avanti nel 2012 attraverso il Piano di sviluppo rurale, l'assessore Cecchini sottolinea quelle relative ai villaggi rurali per un importo pari a quattro milioni e 900mila euro, quelle per la viabilità per un milione di euro, per la banda larga ove saranno appaltati lavori da Centralcom per tre milioni e 600 mila euro ed, infine, gli interventi di bonifica ed irrigazione che nei prossimi due anni utilizzeranno risorse per circa quindici milioni di euro.