Beta version

Filiera bufalina, le proposte del ministro

11/04/2014 | Agricoltura
Si delinea una soluzione unitaria per le pesanti problematiche della filiera bufalina

Si delinea una soluzione di carattere nazionale e unitaria per le pesanti problematiche della filiera bufalina, in generale, e della Mozzarella di bufala campana dop, in particolare. Al termine di una fitta serie di audizioni e incontri al Mipaaf, dovrebbero essere tre gli elementi che il ministro Martina presenterà alla filiera, come riporta l'Informatore agrario:

° la tracciabilità di filiera obbligatoria nazionale sarà integrata dalle disposizioni fino ad ora volontarie e introdotte dall’Assessorato all’agricoltura della Regione Campania, che in sostanza rendono visibile il viaggio del latte da ogni singolo allevamento bufalino verso i caseifici;

° esce di scena il doppio stabilimento per chi produca formaggi non dop oltre alla Mozzarella di bufala campana dop, per fare posto al regime della «rigorosa separazione spaziale alla svedese» tra le produzioni dop e non dop, pur all’interno dello stesso stabilimento;

° Infine, vi saranno pesanti sanzioni amministrative per chi non rispetta il regime della tracciabilità, che potranno arrivare sino alla chiusura dello stabilimento o dell’allevamento.