Beta version

Toscana, al via il piano controlli sull'olio extravergine di oliva

07/10/2014 | Realtà locali
La Forestale agirà di concerto con il Consorzio di tutela

È stata presentata la campagna dei controlli nel settore oleario che prenderà il via da oggi in tutto il territorio toscano a tutela di uno degli assi portanti del made in Tuscany: l'olio extravergine di oliva.

La campagna di controllo vedrà i controllori e i controllati operare ufficialmente assieme uniti dall'obiettivo comune di punire chi non rispetta le regole. Per evitare sovrapposizioni, i Forestali si concentreranno preferibilmente sulle arterie stradali toscane per verificare lo stato, la consistenza e la tracciabilità delle olive, dell'olio sfuso e imbottigliato trasportati da autocarri e autocisterne. Nei casi in cui si renda necessario approfondire le attività ovviamente i controlli si estenderanno anche ai frantoi.

L'obiettivo è tutelare il consumatore dalle etichettature ingannevoli che riportano le parole "toscano" o "italiano" anche se ciò non corrisponde al vero, difendere gli attori della filiera oleicola che rispettano la legge e che vengono fortemente danneggiati dai falsi e dalle truffe e porre un particolare occhio di riguardo alle produzioni di qualità che caratterizzano e valorizzano la Toscana nel mondo, come nel caso dell'Olio extravergine d'Oliva Toscano IGP.

In questo modo i produttori toscani, attraverso il Consorzio dell'olio extravergine di oliva Igp Toscano, rendono chiaro a tutti che il loro olio è al di sopra di ogni sospetto e che non temono controlli. Le attività di controllo sulle produzioni di qualità che caratterizzano il comparto oleario costituiscono uno dei più importanti settori d'intervento per il personale del Corpo Forestale dello Stato che opera in Toscana. Ulteriori attività concernono il comparto viti-vinicolo e quello lattiero-caseario.