Beta version

Stili di vita sostenibili per il pianeta Terra

09/09/2019 | Ambiente
Il bando è dedicato alla sostenibilità nelle aree metropolitane

Ultimi giorni alla chiusura della “Call for Innovation” di NOPLANETB, iniziativa ideata e promossa da Fondazione punto.sud. Il bando, che scade il prossimo 10 settembre e al quale si può partecipare candidando il proprio progetto sul sito di NOPLANETB, prevede un cofinanziamento a fondo perduto fino al 90% per i progetti che promuovono azioni concrete improntate alla sostenibilità, con un focus particolare sul verde urbano.

L’importo complessivo è di 100 mila euro e i progetti selezionati diventeranno altrettante campagne di comunicazione e crowdfunding su Produzioni dal Basso con un co-finanziamento da parte di NOPLANETB fino a un massimo di 10mila euro a progetto. 

NOPLANETB è il primo hub italiano nato per incentivare la diffusione di stili di vita sostenibili, sensibilizzando la società civile sul tema del cambiamento climatico, un argomento sempre più attuale sul quale c’è molto interesse in tutto il mondo. In questo contesto, NOPLANETB si propone come un vero e proprio incubatore di idee: progetti condivisi, partnership, ricerca e formazione sono infatti i pilastri dell’iniziativa, ideata e promossa da Fondazione punto.sud, un’organizzazione senza scopo di lucro che opera dal 1999 nei settori della cooperazione internazionale e del sociale per sperimentare nuove soluzioni volte a ridurre l’impatto dell’uomo sulla salute del pianeta.

Grazie al crowdfunding su Produzioni dal Basso, sarà possibile co-finanziare i progetti innovativi che riguardano il verde in città, sia pubblico che privato, la “call for innovation” permetterà di dar forma alle idee più originali e, appunto, sostenibili con la partecipazione dei cittadini.

L’iniziativa risponde ad uno degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile stilati dalle Nazioni Unite (Sustainable Development Goals): “rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili”, coinvolgendo tutte le città metropolitane italiane. 

Per maggiori informazioni: https://www.produzionidalbasso.com/network/di/noplanetb#noplanetb-initiative