Beta version

Spoleto: tre giorni da sogno per “Vini nel mondo”

21/05/2012 | Realtà locali
Un programma intenso di degustazioni, concerti, incontri. E una spettacolare “notte bianca del vino”. Tutto questo a Spoleto.

Un programma intenso di degustazioni, concerti, incontri. E una spettacolare “notte bianca del vino”. Il tutto a Spoleto nei tre giorni del “ponte” del 2 giugno. E’ un’edizione speciale quella di quest’anno di “Vini nel mondo”, la manifestazione che da otto anni è uno degli appuntamenti più attesi e di maggiore successo per tutti gli appassionati del gusto. Tra le novità la presenza di Gambero Rosso come partner dell’evento.

Gambero Rosso sarà infatti a Spoleto con i suoi critici e giornalisti più prestigiosi (tra i quali Marco Sabellico, Gianni Fabrizio, Antonio Boco, Paolo De Cristofaro e Giuseppe Carrus) che affiancheranno presenze storiche di “Vini nel mondo” come Danilo Marcucci, Giampi Giacobbo e Marco Durante. Formando un’unica squadra condurranno degustazioni da “sogno” e permetteranno al pubblico di scoprire segreti, curiosità, tendenze sul mondo del vino.

Un’altra delle iniziative dell’edizione 2012 è “Umbria in anteprima”, con cui il vino umbro si presenta sul palcoscenico di “Vini nel mondo”. Uno spazio prestigioso accoglierà alcune delle migliori cantine umbre per una presentazione “in anteprima” delle nuove annate. Un evento nell’evento che metterà al centro dell’attenzione di esperti e consumatori le potenzialità e i gioielli di una delle regioni più belle e più interessanti d’Italia dal punto di vista enologico, con territori che vanno da Montefalco al Trasimeno, da Torgiano a Todi, passando per Orvieto, Perugia e il ternano.

“Vini nel mondo” si ripropone quindi come un’occasione unica per conoscere da vicino i protagonisti dell’enologia italiana e i loro prodotti migliori. E anche, per le aziende, come opportunità del tutto particolare per entrare direttamente in contatto con gli appassionati e i consumatori. Sono stati infatti oltre 200mila i visitatori di “Vini nel mondo” dello scorso anno e oltre settantamila i partecipanti alla notte bianca, che quest’anno si terrà sabato 2 giugno.

Per chi ama il vino, lo spettacolo e la bellezza dei borghi medioevali, la promessa dell’evento è quindi quella di vivere tre giorni da sogno. Una promessa che, ne siamo certi, verrà mantenuta.

Il programma. Venerdì 1 giugno 2012, ore 11 - Conferenza stampa: Presentazione “Vini nel mondo” 2012, Palazzo Mauri; ore 12 la cerimonia d’inaugurazione; ore 15.30 “Verticale Rosso del Conte Tasca d’Almerita”. La Cantina dell’anno della guida del Gambero Rosso alla prova della longevità del nero d’Avola. Una grande sfida e alcune delle etichette più prestigiose di una delle griffe del vino italiano. Nato nel 1970 come la riserva particolare del rosso Regaleali, con la volontà di unire alle doti di freschezza del Nero d’Avola coltivato in alta collina la capacità di invecchiamento dei grandi rossi internazionali. Non solo vini maturi, morbidi e ammiccanti: ecco il volto elegante e nobile della Sicilia. A cura di: Marco Sabellico.

Alle ore 16.30: “Ecco a voi i vini macerati”. Sette vini bianchi (anzi arancioni) rari e originali, prodotti secondo la classica vinificazione che prevede la macerazione sulle bucce. In un passato nemmeno troppo lontano i bianchi “macerati” (prodotti secondo la tecnica della vinificazione in rosso) erano considerati prodotti folkloristici. Ora la loro lenta e progressiva affermazione ha riportato alla luce l’originalità espressiva di questa pratica di produzione estremamente tradizionale. A cura di Danilo Marcucci, con la collaborazione di Marco Durante

Alle ore 17.30: “C’erano una volta i Supertuscans”. Una grande degustazione di Supertuscans, i vini mito che hanno segnato una fetta consistente del rinascimento enologico italiano. Alcuni dei più grandi vini italiani per aprire il dibattito sulle ere e le mode de vino. Con alcune delle etichette che hanno segnato la storia del nostro paese e la sua fama nel mondo. A cura di: Gianni Fabrizio Ore 20.30: cena di gala presso il Palazzo comunale.

Sabato 2 giugno 2012, ore 12 - Apertura esposizione Ore 12.30 - Francesco Paolo Valentini a “Vini nel mondo”. Il pensiero, la filosofia e le grandi bottiglie di uno dei più straordinari interpreti del vino italiano. I vini Valentini incontrano la splendida pasta “millesimata” di Gaetano e Francesca Verrigni che hanno fatto del loro lavoro uno strumento di trasparenza del Made in Italy. Degustazione di due paste prodotte dall’Antico Pastificio Verrigni di Roseto degli Abruzzi con grano italiano prodotto dalla stessa azienda agricola Valentini di Loreto Aprutino, in abbinamento ai suoi grandissimi vini. A cura di: Danilo Marcucci, con la collaborazione di Giampi Giacobbo

Ore 14 – “Il volto bianco dell’Italia del vino”. Non solo grandi rossi. L’Italia può sfidare i migliori paesi produttori anche grazie a vini bianchi di impareggiabile classe e longevità. Una imperdibile degustazione che mette insieme alcuni dei più grandi territori del vino italiano e i rispettivi vini simbolo. La grande sfida dei migliori vini bianchi del paese verso il tempo che spesso, invece, si dimostra un indispensabile alleato. A cura di: Paolo De Cristofaro

Ore 15.30 – “Le grandi ‘Espressioni’ dell’Amarone”. Una eccezionale degustazione di Amarone, anzi di vari Amarone “Espressioni” della cantina di Negrar provenienti da cru e terroir differenti. Non un solo paradigma, non un solo stile possibile. La dimostrazione, nel bicchiere, che anche l’Amarone ha le sue declinazioni. Degustazione guidata dei 5 Amarone Espressione Domini Veneti che nell’appellativo riconducono alla storia del territorio d’origine attraverso il nome dei vigneti di produzione, e dunque alle caratteristiche di tipicità dei diversi terroir. A cura di: Gianni Fabrizio

Ore 17.30 - Grande Degustazione Verticale dei Franciacorta di Ferghettina. Premiato speciale secondo la guida Vini d’Italia 2012 del Gambero Rosso. A Spoleto l’occasione unica per testarne la qualità e vivere in una storica verticale di varie annate una delle pagine più esaltanti del vino italiano. (Annate in assaggio: 2005-2001-2000-1999). A cura di: Giuseppe Carrus

Ore 17 – Laboratorio: “La mozzarella di bufala campana dop: la storia di ieri e di oggi”. Chiostro San Nicolò Ore 19 - Chiusura esposizione Ore 20 - Cocktail/evento, Palazzo Collicola

Ore 22 - Notte Bianca

Domenica 3 giugno 2012, ore 11 - Apertura esposizione.

Ore 12 – Laboratorio presso il chiostro di San Nicolò

Ore 12 – “Adanti: memoria e sentimento”. Adanti non è solo una delle aziende storiche di Montefalco. Adanti è il racconto dell’amore per una terra, per il vino e per uno stile di vita. Una grande degustazione “verticale”. Sette vini storici della cantina, tra Rosso d’Arquata e Sagrantino. A cura di: Antonio Boco. A Palazzo Tordelli

Ore 12.30 - “I vini naturali umbri e i piatti del territorio”. La magica sintonia che il vino naturale instaura con gli ingredienti genuini. La crescente attenzione di appassionati e consumatori verso i vini naturali e il cibo genuino affrontata attraverso l’abbinamento di quattro vini regionali prodotti secondo natura con altrettante ricette tipiche, figlie di ingredienti in armonia con la terra e le stagioni. Piatti e vini naturali per un vero e proprio matrimonio d’amore. A cura di: Danilo Marcucci, con la collaborazione di Marco Durante. Presso la Sala Frau.

Ore 15.30 – “One Garage Wine”. L’incredibile storia di alcune cantine che, contro tutte le leggi del mercato, hanno deciso di produrre un solo vino. Senza scorciatoie. Dalle storiche esperienze di Galardi (Terra di Lavoro) e Silvia Imparato (Montevetrano) a quelle di Elena Fucci (Aglianico del Vulture Titolo), concludendo con i sogni più recenti di Giovanni Ascione (Nanni Copè) e Peter Heilbron (Tenuta Bellafonte). A cura di: Antonio Boco.

Ore 17 - Laboratorio: “I dessert di Asti Docg” presso il chiostro San Nicolò

Ore 19 - Chiusura esposizione.