Beta version

Alto Adige, la coltivazione delle spezie e delle erbe aromatiche

02/07/2013 | Realtà locali
Complessivamente in Alto Adige l'erbicoltura occupa una superficie di circa 4,5 ettari

Camomilla, menta piperita, calendola, ortica, fiordaliso, malva, tropeolo, finocchio, maggiorana e timo sono solo alcune delle erbe e delle spezie coltivate in Alto Adige. Complessivamente, sono circa 120 le piante officinali e aromatiche che crescono in provincia di Bolzano, coltivate da 40 aziende.

I dati piu' significativi relativi all'erbicoltura in provincia di Bolzano sono stati presentati al Maso Oberhasler a Scena. Festival del Te' e delle spezie a fine ottobre presso il Kurhaus a Merano. ''In Alto Adige l'erbicoltura ha una antica tradizione. Nella nostra terra, la coltivazione delle erbe e' praticata e sostenuta da oltre 20 anni. Particolari condizioni climatiche favoriscono una crescita ideale delle spezie e delle erbe officinali che assicurano alle famiglie di contadini un reddito supplementare'', ha affermato il direttore della Ripartizione ''Formazione professionale agricola, forestale e di economia domestica'', Stefan Walder.

Complessivamente in Alto Adige, l'erbicoltura occupa una superficie di circa 4,5 ettari e le erbe officinali e le spezie sono coltivate seguendo severe direttive ambientali.