Beta version

Sostenibilità, saper convivere con i terremoti a Milano

04/10/2018 | Realtà locali
A Milano terza tappa di 2018: Clima di Cambiamento

Sostenibilità non vuol dire solo edifici green ma anche edifici resistenti ai terremoti, perché costruzioni antisismiche non eliminano solo costi umani ma hanno un minore impatto ambientale dovuto alla ricostruzione. A spiegarlo agli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Carlo Bazzi di Milano è Gemma Musacchio, ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) in occasione della terza tappa (5 ottobre 2018) di “2018: Clima di Cambiamento”, il tour di avvicinamento a Isola della Sostenibilità 2018.

Sostenibilità è un concetto che può essere declinato in decine di modi differenti per questo la nuova tappa del tour ha deciso di approfondire con gli studenti del Carlo Bazzi il tema del “Cantiere Sostenibile” e indagare il concetto di sostenibilità nell'architettura e nell'edilizia. “Sostenibile non è semplicemente un edificio a basso impatto energetico – ha spiegato Gemma Musacchio – ma più in generale una costruzione che abbia un impatto positivo per le generazioni future. Per questo, sostenibile è anche costruire in modo resistente a un terremoto. Al di là dei costi umani che si possono verificare, i costi ambientali dello smaltimento dei materiali crollati, della gestione delle emergenze e delle ricostruzioni sono molto elevati e sarebbero molto ridotti con i giusti accorgimenti antisismici”. Verso questo problema, ha aggiunto Musacchio, c'è scarsa sensibilità, soprattutto nelle regioni a bassa pericolosità sismica: “in Italia ci sono zone, ad esempio la Lombardia, definite di bassa pericolosità sismica ma che allo stesso tempo sono a rischio. Questo perché sono aree densamente popolate, sede di importanti attività produttive per il paese, ma dove la gran parte degli edifici non sono costruiti in modo antisismico e quindi potrebbero risultare vulnerabili ad eventuali terremoti. Qui non c'è una corretta percezione del rischio che si corre e si tende a sottostimare la necessità di fare opere di adeguamento”.

Durante la giornata saranno inoltre affrontati numerosi altri temi, come l'importanza del suolo e lo studio delle sue caratteristiche, la sicurezza sul lavoro e l'inquinamento acustico, grazie alla partecipazione di Sergio Sabbadini, architetto del Politecnico di Milano, Piero Manna, ricercatore dell'Istituto per i sistemi agricoli e forestali del mediterraneo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr Isafom), e Stefano Sandrelli, responsabile Nazionale Didattica e Divulgazione dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf).

Isola della Sostenibilità 2018

Isola della Sostenibilità è un evento annuale in cui Istituzioni, Enti di Ricerca e Aziende si incontrano per educare ed informare le nuove generazioni sui temi dello sviluppo sostenibile. L'edizione 2018 si svolgerà dal 12 al 14 dicembre a Roma e si concentrerà sul Goal 13: "Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico". Il progetto è promosso da un Comitato Strategico composto da Enea, Crea, Cnr, Ispra, Università Roma Tre, Università la Sapienza.