Beta version

In Sardegna il social innovation camp

13/05/2016 | Realtà locali
Rumundu promuove ad Alghero un Camp per gli innovatori sostenibili

Sviluppare progetti a forte impatto sociale e stimolare l’isola a guardare oltre il modello di sviluppo legato all’industria che fino a oggi ha dominato le agende politiche. Questo l’obiettivo del Social Innovation Camp, la Scuola per innovatori sociali promossa dall'Associazione Rumundu e sponsorizzata dalla Fondazione di Sardegna, in programma ad Alghero (Sassari) dal 19 al 26 giugno presso la sede di Porto Conte Ricerche. 

Un’iniziativa ambiziosa, che affonda le proprie radici nell’agosto 2012 quando il progetto “Rumundu” venne selezionato tra i quattro finalisti della sezione “green” alla School di Mind the Bridge, a San Francisco: partito come idea embrionale di piattaforma di storytelling per il racconto e la condivisione di modelli di sviluppo economici alternativi a quello consumistico, si era poi trasformato in breve tempo nel famoso giro del mondo in bicicletta compiuto in solitaria dal triatleta Stefano Cucca nel 2013. 

“L’idea aveva iniziato a prendere forma sui sali e scendi di Sausalito in quel di San Francisco insieme al direttore della Scuola di Mind the Bridge, Charles Versaggi, anche lui amante della bicicletta - racconta Stefano Cucca, fondatore di Rumundu - il quale mi suggerì di trasformare la piattaforma nell’avventura eccezionale che è stata poi il mio giro del mondo in bicicletta alla ricerca di storie e stili di vita sostenibili”. 

Così, attraversando l’Europa, l’America, l’Asia, l’Oceania e l’Africa in 365 giorni e percorrendo circa 32.000 chilometri, sono nati i semi della seconda fase di Rumundu: “L’obiettivo di Rumundu oggi è quello di favorire la nascita di realtà che intendano contribuire a migliorare il mondo in cui viviamo - continua Cucca - Dalla cooperazione internazionale in Africa fino alla creazione di un Social Innovation Camp il passo è stato breve”.  

E così è nato il Social Innovation Camp, luogo di contaminazione e sperimentazione che coinvolgerà i partecipanti - fino a un massimo di 25 - per un’intera settimana, immersi nello spettacolare parco naturale di Porto Conte, ad Alghero. Solo 5 progetti, tra tutti quelli che faranno application, verranno selezionati e sviluppati concretamente nel corso delle 7 giornate di studio attraverso particolari “percorsi” di innovazione sociale che stimoleranno la creatività e le competenze dei singoli grazie all’attivazione di gruppi di lavoro facilitati da mentor e tutor.