Beta version

San Valentino a colazione

06/02/2019 | Visioni
Sempre più diffusa l'abitudine di festeggiare al mattino

A quanto pare, ben una coppia italiana su tre celebrerà la festa degli innamorati a colazione. Per il il 52%, infatti, si ritiene che il primo pasto della giornata sia il più intimo, perciò il più adatto da dedicare. A lume di candela sì, quindi, ma magari, nella luce soffusa dell’alba. Ma il romanticismo non basta e dunque il 62%, per contrastare la routine quotidiana, opterà per una colazione salata per iniziare la giornata.

Emerge da un’indagine di Wmf, brand tedesco specializzato in prodotti e elettrodomestici da cucina, condotta tra 600 coppie italiane. A indicare la colazione come momento preferito da trascorrere con la propria metà è stato il 32,5% degli intervistati. Tra i motivi della scelta, oltre l’intimità del momento, anche ragioni meno romantiche, come l’opportunità di dedicarsi del tempo liberi dallo stress che accumuliamo durante il giorno (23%), oppure la possibilità di non esser distratti dagli smartphone ancora spenti (16,5%).  E c’è chi, 7%, addirittura, confessa che poi avrebbe la giornata intera per rimediare magari a un regalo sbagliato. 

Ma il menù dovrà essere diverso dal solito. Tre coppie su 5 sostituiranno la colazione continentale con una salata. Sia per chi la preparerà, sia per chi la riceverà su un vassoio a letto, infatti, la preparazione più articolata di quest’ultima è ritenuto un gesto di amore molto apprezzato (36%). Mentre, per il 15%, che ha dichiarato di prepararla insieme, sarà un’occasione per divertirsi e per migliorare la complicità. Infine, il 29% lo farà per aumentare la lista di cibi afrodisiaci da poter mangiare, con in testa le uova in camicia, strapazzate o fritte