Beta version

Saluzzo: corso Eno-logico, per bere usa la testa

18/04/2012 | Realtà locali
Una serie di incontri dedicati ai giovani, per approfondire ed affinare la conoscenza del bere.

Il Comune di Saluzzo organizza il corso dal titolo “Eno-logico: per bere usa la testa”, che ha come obiettivo orientare i giovani, almeno maggiorenni, alla conoscenza del mondo dei vini, specialmente le produzioni locali.

Gli incontri si terranno presso il ristorante “La Gargotta del Pellico” (Saluzzo, piazzetta dei Mondagli 5) il martedì sera dalle ore 20,30, con il seguente calendario:

8 maggio 2012: Enologia in generale: il mondo del vino;

15 maggio 2012: Varie tipologie di vinificazione: bianco, rosso, rosato, i vini speciali (passiti e liquorosi);

22 maggio 2012: Storia dei vini locali e della birra: Pelaverga, Quagliano, le DOC italiane, la birra;

29 maggio 2012: La degustazione: come ci si avvicina al vino, come proporlo, come berlo;

5 giugno 2012: I superalcolici. Il consumo consapevole.

Le cinque lezioni sono tenute da Silvio Barberis, appassionato di vino, sommelier e assaggiatore Onav. Per ogni incontro sono previste letture animate, degustazioni o brindisi. Al termine del corso verranno consegnati l’attestato di partecipazione e una bottiglia omaggio.

Poiché il ciclo di incontri è destinato in particolar modo ai giovani, sono state previste le seguenti tariffe differenziate: Età tra 18 e 25 anni: 24 euro; Età tra 26 e 35 anni: 40 euro; Età oltre i 35 anni: 56 euro. Un ulteriore sconto di 8 euro è previsto per i titolari della Pyou card.

Le iscrizioni si riceveranno presso l’ufficio turistico Iat (piazza Risorgimento 1 – Saluzzo), entro sabato 5 maggio 2012, previa esibizione di un documento di riconoscimento. Il corso partirà al raggiungimento del numero minimo di 20 iscritti, con un numero massimo di 40 adesioni. In caso di richieste superiori, verrà data la precedenza ai più giovani. Il corso è organizzato dal Comune di Saluzzo tramite l’Informagiovani e la Biblioteca civica, all’interno del Sistema Urbano per la valorizzazione dei beni culturali della città.