Beta version

Roma: a settembre a Villa Celimontana il Festival della letteratura da viaggio

22/07/2011 | Editoria
“Viaggio in Italia, Viaggi degli italiani” è il tema del quarto festival della letteratura da viaggio.

ROMA - Quattro giorni dedicati al racconto del mondo attraverso diverse forme di narrazione del viaggio, di luoghi e culture: dalla letteratura propriamente detta al giornalismo, dal cinema alla fotografia, dalla musica al teatro, incrociando geografia, ambienti e storia.

Viaggio in Italia, Viaggi degli italiani” è il tema del quarto festival della letteratura da viaggio, che grande successo riscuote da quattro anni a Villa Celimontana, a Roma. Letteratura, geografia, ambienti, storia, giornalismo, fotografia, cinema, tv, teatro, musica protagonisti dal 29 settembre al 2 ottobre nella splendida cornice di Palazzo Mattei, interno alla villa e sede della Società geografica italiana.

In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, il tema di quest’anno è appunto “Viaggio in Italia, Viaggi degli Italiani”. Partendo dalla categoria classica dell’itinerario di formazione del Grand Tour e dal viaggio dei grandi esploratori italiani si arriva agli scrittori stranieri che vivono in Italia, agli inviati speciali, alle grandi riviste che raccontano il mondo, agli scrittori italiani di nuova generazione, ai viaggi televisivi, ai viaggi musicali, ai viaggi fatti per cooperare.

Oltre venti appuntamenti e incontri con gli autori, viaggiatori e narratori a diverso titolo: scrittori, poeti, geografi, storici, filosofi, antropologi, giornalisti, fotografi, musicisti, registi, attori. Tra gli ospiti Paolo Rumiz, Michele Serra, Giuliana Sgrena, Lucia Annunziata, Syusy Blady e Patrizio Roversi, e il grande scrittore statunitense Paul Theroux.

Sempre a Villa Celimontana si aprirà “Sul Tetto del Mondo e nell’Impero di Mezzo”, mostra documentaria e fotografica dedicata agli esploratori marchigiani Matteo Ricci e Giuseppe Tucci. Oltre alla consueta rassegna cinematografica presso il Palazzo delle Esposizioni, che vede la consegna del Premio Società Geografica Italiana “La Navicella d’oro”, il festival quest’anno propone una rassegna televisiva dedicata agli sceneggiati d’autore sui grandi viaggiatori italiani e ripropone il laboratorio di scrittura e fotografia e le lectio magistrali. Una sorta di anteprima del festival si svolgerà dal 19 al 23 settembre in alcune delle biblioteche di Roma. Il circuito, che si apre sul Bibliobus con un incontro itinerante sul “Viaggio in Italia” di Guido Piovene, e include un ricordo di Tiziano Terzani e una riflessione sulle Afriche d’Italia, si chiude con la Gita al faro alla Biblioteca Elsa Morante di Ostia.

Sotto al Portico di Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, sarà allestita la Libreria del Viaggiatore con adiacente caffè letterario, dove incontrare ospiti e protagonisti degli appuntamenti, sfogliare libri, giornali e materiali a tema geografico. Ingresso gratuito a tutti gli eventi.

Informazioni: www.festivaletteraturadiviaggio.it.