Beta version

Roma: arriva “Big blu”, il Salone del mare

14/02/2012 | Realtà locali
La sesta edizione del salone del mare.

Dal 18 al 26 febbraio 2012 tornerà a Roma “Big blu”, il Salone internazionale della nautica e del mare, l’appuntamento di Fiera Roma per regalarsi un viaggio a 360° nella cultura del mare.

“Big blu” è giunto alla sua sesta edizione, crescendo costantemente in termini di visitatori e di espositori ed è uno degli eventi più importanti in Italia per il settore nautico ma anche la più grande manifestazione italiana dedicata al “mare” nel senso più ampio. L’evento, infatti, si è conquistato il proprio spazio nel panorama dei saloni nautici italiani con la grande attenzione rivolta alla passione per il mare e grazie all’innovazione della formula espositiva, che spazia dalla cantieristica all’enogastronomia, all’abbigliamento nautico e alle attrezzature per il turismo all’aria aperta e alla fotografia subacquea.

Un mare di novità per l’edizione 2012 del Salone, a cominciare dall’importante riconoscimento di “salone internazionale” per “Big Blu” grazie ai risultati fino ad oggi conseguiti. Nella giornata di apertura, il 18 febbraio, si svolgerà l’assemblea generale della nautica. Un momento importante per parlare delle difficoltà del settore e del decreto “salva Italia” e per fare chiarezza sulle normative, ma soprattutto fare proposte concrete al governo che possano rilanciare la piccola nautica.

L’assemblea è organizzata da “Nautica” e “Big blu” in collaborazione con Fiv, Fipsas, Lega Navale, Assonautica, Assomarinas, Assonat, Sirena (Consorzio Sistema Integrato Regionale per la Nautica del Lazio di cui fa parte anche Cnl), Angelo Zerilli snc, Carlo Romeo di Rai Sociale, Associazione Parlamentari Amici del Mare e della Nautica.

Tra i focus organizzati per questa nuova edizione, “Boat Show Roma”, il Salone della nautica da diporto, per imbarcazioni fino a 55 piedi, al cui interno è possibile trovare barche a motore di grande prestigio e attrattiva, imbarcazioni a vela, i servizi per la nautica ed editoria specializzata. Dopo il successo nell’ultima edizione dell’area dedicata alla vela ancora più spazio sarà destinato alle imbarcazioni a vela, alle scuole nautiche e ai circoli velici, ai servizi di charter per barche a vela e a motore, confermando anche l’area dedicata all'abbigliamento tecnico, che con le sue curiosità e novità ha riscosso ogni anno molto successo. Da registrare anche “Outdoors Experience” (dal 23 al 26 febbraio) la rassegna dedicata al Plein Air: vita e turismo all’aperto, che avrà dedicato un intero padiglione con dimostrazioni e animazioni per il pubblico.

Tra gli elementi che contribuiscono a rendere completa l’offerta l’espositiva, l’innovazione tecnologica gode di una posizione centrale nell’attenzione degli organizzatori, con particolare riferimento a una cultura della vita in mare rispettosa dell’ambiente e sensibile alle problematiche attuali in fatto di salvaguardia del paesaggio marino mediterraneo, sia in superficie che sotto il livello dell’acqua. Grazie alla presenza di Pelagos Sea Heritage Exhibition, organizzato dalla Mar – Associazione no - profit per le attività marine e di ricerca, “Big blu” si conferma essere l’unico salone a livello internazionale con uno spazio completamente dedicato alla cultura ed alla comunicazione del mare, in grado di offrire al grande pubblico un ricco calendario di eventi, proposte e testimonianze culturali.

Anche l’edizione 2012 vedrà lo svolgersi del prestigioso “Sea Heritage Award”, l’unico riconoscimento internazionale che premia l’efficacia delle campagne di comunicazione relative al patrimonio marittimo e alla risorsa acqua; nel medesimo contesto si svolgerà durante il Sea Heritage Day del 24 febbraio, workshop tematico che prevede un ricco parterre di ospiti e testimonianze di rilievo.

Si confermano la 14a edizione del Festival internazionale del mare, uno degli appuntamenti più prestigiosi del settore video e fotografico e, i percorsi divulgativi dedicati ai giovani studenti attraverso la campagna di sensibilizzazione Un passaporto per il mare patrocinato dall’Unesco con il sostegno del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e, il connesso concorso di arti grafiche Big blu project. Il patrimonio marittimo sarà celebrato anche attraverso convegni, presentazioni di interessanti libri, workshop, esposizioni dei più prestigiosi musei nazionali e, attraverso le numerose mostre personali dei più grandi maestri italiani della fotografia subacquea.