Beta version

Rimini, il 34° Premio Alambicco d’Oro

10/03/2017 | Realtà locali
Prodotti ‘spiritosi’ in gara per medaglie

Attenzione alla produzione e all’immagine dei prodotti ‘spiritosi’, per valorizzare la grappa come eccellenza 100 per cento Made in Italy e promuovere sempre di più una ‘cultura del buon bere consapevole’. Sono questi gli aspetti che, ancora una volta, animeranno il Premio Alambicco d’Oro promosso da Anag, Assaggiatori grappa e acquaviti e giunto alla sua 34esima edizione. La selezione - in programma sabato 8 aprile a Bellaria Igea Marina, in provincia di Rimini - impegnerà assaggiatori-giudici selezionati nelle diverse associazioni regionali di Anag con test-degustazioni tesi a garantire uniformità di giudizio nella valutazione di prodotti ‘spiritosi’ che si portano dietro, attraverso la materia prima della vinaccia, aromi e profumi tipici dei territori di origine.

I giudici ‘spiritosi’avranno il compito di valutare grappe e acquaviti d’uva in gara per nove categorie, assegnando le medaglie Best Gold, Gold e Silver e il premio speciale riservato alla distilleria che otterrà il miglior punteggio complessivo sommando le medaglie assegnate a prodotti propri e a quelli distillati per conto terzi. L’altro premio speciale dedicato al design e al packaging, “Il vestito della grappa” introdotto nell’edizione 2016, sarà, invece, assegnato da una giuria di giornalisti, architetti e operatori esterni al mondo della distillazione, che valuteranno etichette e forme delle bottiglie in gara.

Le nove categoriesono: grappe giovani, grappe aromatiche (provenienti da vitigni aromatici), grappe che hanno subìto permanenza in legno, grappe aromatiche che hanno subìto permanenza in legno e grappe aromatizzate. Le acquaviti d’uva in gara, invece, saranno per le categorie acquaviti d’uva giovani, acquaviti d’uva giovani aromatiche (provenienti da vitigni aromatici), acquaviti d’uva giovani che hanno subìto permanenza in legno e acquaviti d’uva aromatiche che hanno subìto permanenza in legno.

Informazioni. Il Premio Alambicco d’Oro conta sul patrocinio di Camera di Commercio di Asti, Istituto Nazionale Grappa e Associazione Donne della Grappa ed è aperto a distillerie e aziende vitivinicole in gara con le cosiddette “grappe di fattoria”, ottenute con le loro vinacce da distillerie esterne. I campioni dei prodotti ‘spiritosi’ possono essere inviati fino al 20 marzo, secondo le modalità previste dal regolamento che è possibile richiedere all’indirizzo mail concorsi@anag.it.