Beta version

Regione Sicilia: un milione ai comuni trapanesi per lo sviluppo rurale

28/06/2012 | Realtà locali
Le richieste di sostegno dovranno essere presentate entro le 13 del 60esimo giorno dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana.

“Con i Gruppi di azione locale blocchiamo il degrado dei territori e lo spopolamento delle aree rurali”. E’ quanto ha detto l’assessore regionale alle Risorse agricole e alimentari Francesco Aiello, che ha disposto l’assegnazione al Piano di sviluppo locale “Le terre degli Elimi” di circa un milione di euro del Psr Sicilia 2007-2013 per realizzare interventi nei comuni trapanesi di Calatafimi, Vita, Salemi, Gibellina, Poggioreale, Santa Ninfa, Salaparuta, Partanna, Castellammare del Golfo, Buseto Palizzolo, Custonaci, San Vito lo Capo, Erice e Valderice. In attuazione dell’”Approccio Leader”, il dipartimento regionale per gli Interventi infrastrutturali ha messo a bando le azioni A e B della misura comunitaria 323 destinata alla “Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale”.

Le azioni interessano rispettivamente: la “Realizzazione di interventi di ripristino di siti di elevato pregio naturalistico e paesaggistico” e la “Realizzazione di interventi di ripristino degli elementi culturali del paesaggio agrario tradizionale”. “Il progressivo degrado e spopolamento delle campagne – ha spiegato l’assessore Aiello – sta compromettendo le sue originarie risorse. Attraverso la combinazione delle due azioni comunitarie finanzieremo il ripristino di luoghi ed edifici di elevato pregio naturalistico e paesaggistico, migliorando la qualità della vita dei residenti e l’attrattività degli appassionati del patrimonio rurale siciliano e dei potenziali investitori”.

Potranno beneficiare degli aiuti l’assessorato delle Risorse agricole e alimentari; gli enti locali territoriali in forma singola o associata, gli enti parco e gestori di riserve naturali, enti strumentali della Regione e istituti pubblici di interesse regionale sottoposti a vigilanza dall’assessorato, privati proprietari di manufatti da destinare alla pubblica fruizione e associazioni temporanee d’impresa o di scopo (Ati e Ats). La misura è attivata attraverso una preselezione.

Le richieste di sostegno dovranno essere presentate entro le 13 del 60esimo giorno dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana. Ulteriori informazioni sono disponibili nei siti web istituzionali: www.psrsicilia.it e www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/Assessorato.