Beta version

Raccolta rifiuti elettrici ed elettronici, i risultati del 2011

30/03/2012 | Ambiente
Il Rapporto Annuale 2011 sul sistema di ritiro e trattamento dei RAEE, con prospettive incoraggianti.

È stato presentato il 27 marzo scorso a Milano il Rapporto Annuale 2011 sul sistema di ritiro e trattamento dei RAEE, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche in Italia, realizzato dal Centro di Coordinamento RAEE.

I dati contenuti nel Rapporto Annuale RAEE 2011 indicano che in Italia sono stati raccolti complessivamente 260.090.413 kg di RAEE, nel corso dell’anno con un aumento del 6% su base annua rispetto al 2010, con una media pro-capite pari a 4,29 kg per abitante.

Le missioni di ritiro dei RAEE presso i Centri di Raccolta che i Sistemi Collettivi hanno effettuato nel corso del 2011 sono state complessivamente 146.402 rispetto alle 139.867 del 2010 (+5%) con una media di circa 401 ritiri compiuti ogni giorno.

I 3.449 Centri di Conferimento presenti sul territorio nazionale, quest’anno comprendono i Centri di Raccolta comunali e i 62 Luoghi di Raggruppamento, allestiti e gestiti dalla Distribuzione e serviti direttamente dai Sistemi Collettivi, come previsto dal Decreto Ministeriale 65/2010 che ha avviato il sistema di raccolta 'uno contro uno'.

Nella raccolta l'R3, costituito da TV e monitor, resta il Raggruppamento più raccolto con il 32,4% dei RAEE complessivi. Da sottolineare l’incremento registrato per il Raggruppamento R5 (lampade a basso consumo e sorgenti luminose) con un più 20% nell’ultimo anno e quasi il 50% rispetto al 2009.

Nonostante sia il Raggruppamento che in proporzione cresce di più,  rimane ancora quello meno raccolto con appena lo 0,37% del totale dei RAEE. Nel Lazio, nel 2011, sono stati raccolti 14.240.805 kg di RAEE, con un decremento importante rispetto all’anno precedente del 14,61%. Di conseguenza la raccolta pro-capite resta nettamente al di sotto la media nazionale con 2,49 kg/ab. I Centri di Raccolta, invece, passano da 128 a 139 strutture e si registra la presenza di un solo Luogo di Raggruppamento aperto dalla Distribuzione, grazie all’entrata in vigore del del decreto sul ritiro uno contro uno. Oltre il 74% dei RAEE nel Lazio vengono gestiti dalla Provincia di Roma, che raccoglie più di 10,6 milioni di kg ed è quella in cui si registra la riduzione più forte nella raccolta.

Nella classifica dei Raggruppamenti, il primato spetta all’R3 (Tv e Monitor) con 5 milioni di kg, seguito dall’R1 (Freddo e Clima) con più 4 milioni di kg. "Gli ottimi risultati raggiunti nel 2011 sono un’ulteriore attestazione dell’efficacia del sistema di gestione dei RAEE" Dai dati emerge che il sistema Italia è in continua evoluzione, nonostante la crisi economica che ha fatto registrare, nell’ultimo trimestre del 2011, una contrazione degli acquisti degli AEE con conseguente riduzione dei RAEE. Per gli anni a venire il nostro sistema, che lavora ormai a regime con efficienza e puntualità, dovrà raggiungere entro il 2016 una media pro-capite pari a 10 kg/ab. come imposto dalla nuova Direttiva Europea in materia di RAEE.