Beta version

Puglia: domande entro il 31 maggio per la “vendemmia verde”

09/04/2011 | Realtà locali
Con la determinazione n. 278 del 28 marzo 2011 sono approvate, in Puglia, le disposizioni regionali per l’applicazione della misura della vendemmia verde, relativamente alla campagna 2010-2011.

BARI - Con la determinazione n. 278 del 28 marzo 2011 sono approvate, in Puglia, le disposizioni regionali per l’applicazione della misura della vendemmia verde, relativamente alla campagna 2010-2011, prevista dal Programma nazionale di sostegno per la viticoltura.

I vitivinicoltori interessati possono presentare domanda di aiuto fino al 31 maggio 2011. Per “vendemmia verde” si intende l’eliminazione dei grappoli non ancora giunti a maturazione, riducendo a zero la resa della relativa unità vitata. Il sostegno, che consente di avvalersi di contributi comunitari, ha l’obiettivo di contribuire a ripristinare l’equilibrio tra domanda e offerta del mercato vitivinicolo nella Comunità per evitare crisi di mercato. L’aiuto consiste nell’erogazione di una compensazione, sotto forma di pagamento forfettario per ettaro, che non supera il 50% della somma dei costi diretti della distruzione o eliminazione dei grappoli e della perdita di reddito connessa a tali operazioni. La stessa superficie vitata non può essere ammessa all’aiuto previsto per la vendemmia verde per due anni consecutivi.

Possono accedere ai benefici gli imprenditori agricoli singoli o associati, le cooperative agricole e le società di persone e di capitali esercitanti attività agricola. Tali soggetti devono essere conduttori di superfici vitate nell’ambito della Regione Puglia in qualità di proprietari, comproprietario affittuari, che rispettano le norme vigenti in materia di potenziale viticolo, sulla condizionalità e che si impegnano a mantenere il vigneto in buone condizioni vegetative. Le domande devono essere presentate esclusivamente mediante le procedure informatiche predisposte dall’organismo pagatore Agea sul portale www.siant.it e specificate nella circolare numero 12 del 22 marzo 2011. Copia della domanda, completa degli allegati richiesti, deve pervenire, pena esclusione, entro e non oltre il perentorio termine delle ore 13 del 1 giugno 2011 al protocollo di: Regione Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo Rurale, Servizio Agricoltura, Ufficio Produzioni Arboree ed Erbacee, lungomare Nazario Sauro 45, 70121 Bari.

Tutte le modalità e i termini per la presentazione delle richieste di aiuto sono specificati dettagliatamente nelle disposizioni approvate. Il provvedimento, con le disposizioni e gli altri allegati, è pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Puglia numero 47 del 31 marzo 2011.

Autore: Pierino Vago