Beta version

Progetto “Una prospettiva al femminile” dedicato al beverage

30/06/2011 | Visioni
Prende vita il progetto dedicato all’universo femminile di CDA, Consorzio Distributori Alimentari.

MILANO - Prende vita il progetto dedicato all’universo femminile di CDA, Consorzio Distributori Alimentari. E’ partito, infatti, nei giorni scorsi il tour itinerante nelle città italiane che darà voce alle donne che lavorano nel mondo del beverage.

Un primo approccio organizzato dalle donne e rivolto alle donne, che anche in un settore prettamente maschile come quello del beverage stanno ricropendo ruoli sempre più importanti e decisionali. Un tour che ha visto come prime due tappe Ogliastro Cilento, in provincia di Salerno e Mira, in provincia di Venezia dove sono stati organizzati due eventi volti in primis a creare sinergia tra distributrici, albergatrici, ristoratrici, bar lady e tutte le attrici della filiera.

Le iniziative si vanno ad inserire all’interno del progetto di più ampio respiro “Una prospettiva al femminile” che CDA, Consorzio Distributori Alimentari, porta avanti dallo scorso anno per rendere la partecipazione femminile del settore sempre più attiva, specializzata e consapevole. Il progetto, partito con la presentazione del libro “L’evoluzione del Beverage (una prospettiva al femminile)” - un’indagine realizzata in collaborazione con la società milanese Lorien Consulting, che raccoglie le preferenze di un campione di oltre 800 donne per studiare il consumo del bere al femminile e capire come questo possa influenzare il mercato - sta riscuotendo sempre più successo tra le rappresentanti donne che, finalmente, si sentono ascoltate e prese in considerazione.

Il tour è solo la prima delle numerose iniziative che CDA ha in programma per il 2011. Dopo lo studio del logo ad hoc e dell’immagine coordinata dedicata al mondo femminile, sono previsti interventi femminili ai diversi meeting consortili e si stanno studiando possibili collaborazioni con altre associazioni femminili del mondo del beverage. “Questo progetto - spiega Lucio Roncoroni, direttore di CDA - è stato fortemente voluto dal nostro Consorzio in quanto ci siamo accorti che il ruolo delle donne, all’interno delle aziende di distribuzione e dei pubblici esercizi, è sempre più importante. Per questo motivo abbiamo deciso di dare anche a loro la possibilità di farsi sentire organizzando momenti di incontro, confronto e convivialità esclusivamente indirizzati alle donne del mondo del beverage”.

“Studiare le donne per dare voce alle donne, è questo l’obiettivo del progetto. Vogliamo aprire una finestra sul mondo del beverage al femminile, un mondo che se sviluppato correttamente può essere in grado di valorizzare, nel nostro caso, la promozione e lo sviluppo territoriale del salernitano - ha commentato Antonietta di Stasi, amministratore della Bevande Vitantonio srl e promotrice dell’evento di Ogliastro Cilento. “La nostra azienda - dichiara Silvia Salmaso, Horeca Brenta - ha da subito aderito al progetto per le donne promosso da CDA, perché da sempre cerchiamo di identificare le nuove opportunità di mercato e crediamo che la sensibilizzazione dei nostri clienti verso i consumi al femminile possa portare molte novità, anche in termini di business. Siamo orgogliosi di far parte degli attori che vogliono dare voce a questa parte di imprenditoria fatta di donne che, fino a oggi, è sempre stata nell’ombra”. CDA ripone in questo progetto molte aspettative e il grande entusiasmo delle operatrici coinvolte non può che confermare in positivo questa strada intrapresa.