Beta version

Piemonte, progetto sociale per l'inserimento nel mondo del lavoro

22/12/2014 | Realtà locali
FMP incontra le esigenze delle imprese che vorrebbero inserire nuovo personale

Il lavoro è una delle questioni oggi più preoccupanti. Ma adesso c'è uno strumento in più, in provincia di Torino. FMP - Formazione per la mobilità professionale, un progetto fortemente sociale e non profit - incontra le esigenze delle imprese che vorrebbero inserire nuovo personale, anche temporaneamente, ma esitano per vari motivi, tra cui i costi, la normativa, la formazione.

Il progetto offre, a titolo completamente gratuito, la selezione di candidati con caratteristiche corrispondenti alle richieste dell’impresa, l’accompagnamento nei colloqui e per l’inserimento, la consulenza gratuita sulla normativa e la contrattualistica ed eventualmente una formazione specialistica della persona tagliata sulle esigenze dell’azienda. Ciò si aggiunge a un vantaggio economico concreto: il primo mese di tirocinio (prorogabile fino a quattro a determinate condizioni) è coperto dal progetto, quindi senza esborso da parte dell’impresa. Interessa le imprese della provincia di Torino (anche ditte individuali), in particolare nei settori della ristorazione, agro-alimentare, logistica, servizi per le imprese, assistenza alla persona, commercio. Al mese di tirocinio gratuito attivato dal progetto per tutti i candidati inseriti si aggiunge un mese di tirocinio se l’impresa si impegna, con una lettera di pre-assunzione, ad attivare un contratto tra i 4 i 12 mesi e tre mesi di tirocinio per un contratto oltre i 12 mesi (per esempio, con un contratto di 5 mesi la persona lavora per 7 mesi, con un contratto di 12 la risorsa lavora per 16).

Il progetto è coordinato e interamente sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, la fondazione di origine bancaria a vocazione filantropica, e realizzato con tre importanti organizzazioni torinesi; la Fondazione Operti, la Compagnia delle Opere e l’Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo, impegnate da anni ad aiutare le persone in difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro, facendo da tramite con le imprese, le associazioni di categoria, le agenzie del lavoro.

Come funziona Operativamente le aziende vengono assistite durante l’intero iter selettivo, con la preselezione e lo screening dei cv e una consulenza su incentivi e sgravi fiscali applicabili ai vari candidati, fino alla produzione di tutta la documentazione necessaria per l’inserimento e all’accompagnamento prima, durante e dopo l’inserimento. Fondamento di questo progetto è il valore della persona, la quale viene presa in carico, ascoltata, orientata e accompagnata, evidenziandone, oltre alle competenze pregresse, alle sfere di interesse e alle ambizioni, anche i vincoli concreti e le difficoltà, come ad esempio competenze o difficoltà linguistiche per gli stranieri, problemi di distanza dal luogo del potenziale lavoro o la presenza di figli piccoli da accudire.

La storia, l’identità, le competenze, le esigenze di ogni candidato vengono prese in considerazione per proporre un inserimento in azienda che già in partenza abbia le massime possibilità di soddisfazione per entrambe le parti.