Beta version

Piemonte: più imprese potranno beneficiare degli aiuti per fideiussione

18/07/2011 | Agricoltura
In sede di Giunta regionalesono state approvate due importanti modifiche.

TORINO - In sede di Giunta regionale sono state approvate due importanti modifiche alle disposizioni inerenti la misura di aiuto a copertura dei costi di fideiussione per il settore della produzione dei prodotti agricoli.

In prima istanza sono state aggiunte, tra i beneficiari degli aiuti, anche le imprese che debbano sostenere dei costi per il rilascio di fideiussioni a garanzia di anticipi su contributi concessi nell’ambito della misura 125 del Psr – azione 2 (gestione delle risorse idriche).

Fino ad oggi la misura prevedeva sostegno solo alle aziende interessate dai costi derivanti dal rilascio di fideiussioni operanti nell’ambito delle misure 112, 121 e 311. In secondo luogo è stato prorogato il termine ultimo per presentare le domande di accesso all’aiuto da parte delle imprese che hanno ottenuto l’ammissione a finanziamento: l’intervento sarà mantenuto in funzione fino al 31 dicembre 2014.

Le risorse messe a disposizione per il finanziamento della misura di aiuto ammonta a 300 mila euro. L’assessore regionale all’Agricoltura Claudio Sacchetto commenta: “Questo provvedimento rappresenta un ulteriore passo in avanti di una politica dell’assessorato volta a sostenere direttamente le imprese sul territorio. Lo strumento di aiuto messo in campo dalla Giunta e attivo dalla fine del 2010 – servizio che consente alle aziende di ottenere fideiussioni gratuite conseguentemente alla copertura dei costi da parte della regione- grazie alla delibera odierna continuerà ad essere funzionante ed usufruibile dai titolari di imprese agricole fino al dicembre 2014. Ampliamento della fascia di soggetti che possono beneficiare dell’aiuto e proroga della data di presentazione delle domande, permettono di dare un nuovo sostegno all’agricoltore piemontese operante sul territorio”.