Beta version

Piacenza: progetto di educazione alimentare "Adotta la mucca"

06/03/2012 | Esplorando
Adotta la mucca, il progetto di educazione alimentare di Piacenza.

Avvicinare le nuove generazioni all'educazione alimentare, favorire l'informazione sulla filiera piacentina e rendere consapevoli i consumatori di domani.

E' questo l'obiettivo del progetto "Adotta la mucca", presentato in Provincia di Piacenza e promosso dall'Azienda sperimentale "Vittorio Tadini", con il sostegno dell'amministrazione provinciale.

L'iniziativa è rivolta alle scuole primarie piacentine, ai cui alunni verrà offerta la possibilità, a partire dal prossimo anno scolastico, di "adottare" una mucca allevata nelle stalle dello stabilimento Tadini. "Le classi potranno scegliere direttamente dal sito internet l'animale che intendono seguire nella crescita e quindi far visita all'azienda - spiega Pierangelo Romersi, presidente dell'azienda Tadini.

“Sarà l'occasione per spiegare loro il percorso del latte, dall'allevamento fino alla bottiglia, anche tramite un piccolo volume dedicato alle scuole – continua Romersi. “Il progetto ha un doppio obiettivo: formare e informare i bambini delle scuole primarie e approfondire le tipicità del territorio piacentino: dal latte, ai maiali al pomodoro". "L'azienda Tadini - aggiunge l'assessore all'Agricoltura Filippo Pozzi - si conferma uno dei punti più alti della sperimentazione e della ricerca nel settore zootecnico. Il progetto ‘Adotta la mucca’ si rivolge agli studenti, non agli operatori del settore: viene in questo modo aperto un canale importante di avvicinamento dei giovani all'attività agricola.

Il progetto, che fa conoscere le fasi della lavorazione di un alimento fino al prodotto finito, rientra a pieno titolo nel piano di educazione alimentare promosso dalla Provincia". Testimonial d'eccezione dell'iniziativa saranno gli studenti del campus agro-alimentare Raineri-Marcora, che si faranno promotori, sotto la guida della dirigente scolastica Teresa Andena, del progetto nelle scuole elementari piacentine.

"Ricostruire a livello educativo la filiera dell'alimento è uno degli obiettivi da sempre promossi dal nostro istituto - afferma la preside. “Per i ragazzi è fondamentale conoscere l'origine degli alimenti che si trovano sugli scaffali dei supermercati: è la base per una scelta alimentare consapevole in futuro".

"Adotta la mucca", che ha ricevuto il sostegno di Camera di Commercio e Regione Emilia Romagna, è coordinato da Claudia Molinari con la collaborazione di Gaia Leonardi.