Beta version

Ogm. Da Fondazione Diritti genetici petizione a ministri per stop

03/05/2013 | Agricoltura
L'obiettivo è l'applicazione della clausola di salvaguardia per scongiurare definitivamente la coltivazione di Ogm nel nostro Paese.

Sono quasi 7mila le firme raccolte in pochi giorni dalla Fondazione diritti genetici su www.change.org/ogm per chiedere ai neo-ministri dell'Ambiente, delle Politiche agricole e della Salute l'applicazione della clausola di salvaguardia per scongiurare definitivamente la coltivazione di Ogm nel nostro Paese.

"Ora piu' che mai- si legge in una nota della Fondazione- e' necessario far arrivare forte e chiara ai neo-ministri la richiesta dei consumatori e degli stessi produttori, che in piu' occasioni si sono detti contrari all'introduzione di organismi geneticamente modificati nell'agricoltura e nell'alimentazione italiana".

Il ministero delle Politiche agricole "ha recentemente respinto la richiesta di un agricoltore di seminare mais transgenico- continua la nota- ma lo stesso ministero, interpellato in proposito alcuni giorni fa dalla Fondazione diritti genetici, non ha confermato che il provvedimento sia stato adottato attraverso un decreto interministeriale firmato dai ministri dell'agricoltura, dell'ambiente e della salute, come invece riportato da alcuni organi di stampa".

E' dunque "necessario", conclude la nota, "che i neo-ministri Orlando, De Girolamo, Lorenzin, si attivino con urgenza per salvaguardare l'integrita' del settore agroalimentare italiano attraverso l'unica azione legislativa davvero efficace e definitiva, redigere e notificare alla Commissione europea la Clausola di salvaguardia".