Beta version

Pecorino Romano: bando Agea per ridurre scorte

21/01/2011 | Realtà locali
Nuovo passaggio per la riduzione nei caseifici sardi delle giacenze di Pecorino Romano dop. Agea, l’Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura, d’intesa con la richiesta della Regione
CAGLIARI - Nuovo passaggio per la riduzione nei caseifici sardi delle giacenze di Pecorino Romano dop. Agea, l’Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura, d’intesa con la richiesta della Regione Sardegna avanzata al tavolo ministeriale di alcuni mesi fa, ha pubblicato il primo dei bandi 2011 per la fornitura di pecorino agli indigenti. Il provvedimento ha come obiettivo di contribuire a stabilizzare la crescita del prezzo del Pecorino Romano e generare entro il 2011 una significativa crescita del prezzo del latte ovino e caprino, a tutto vantaggio del mondo della produzione. Secondo una prima stima, saranno smaltiti grazie a questo primo bando oltre 20mila quintali di pecorino. Soddisfatto l’assessore dell’Agricoltura Andrea Prato: “Si tratta di una buona notizia, peraltro molto attesa, per il nostro comparto agropastorale. Dopo gli aiuti alle aziende per aggregare il latte e l’offerta di pecorino, ora si procede con la riduzione delle scorte che avrà come prima e decisiva conseguenza rimettere in moto le nostre imprese cooperative e private che nella stagione casearia in corso avevano rischiato di chiudere. Il primo bando Agea è stato diviso in più tranche come avevamo chiesto. A questo si aggiungerà l’attuazione in tempi brevi del piano di diversificazione e innovazione dell’offerta casearia studiato dalla Regione, il quale contribuirà alla riduzione degli eccessi di produzione di Romano”. “Con questi primi ma strategici provvedimenti per la pastorizia sarda – continua l’assessore - da una parte si è affrontata l’emergenza lasciando alle spalle la fase più acuta della crisi, dall’altra si sono poste le basi per attuare interventi strutturali e duraturi sui quali la Giunta Cappellacci e la maggioranza, resistendo alle sirene dei soliti aiuti a pioggia, stanno investendo tutto per una seria riforma agraria in Sardegna”. Le aziende interessate alla partecipazione al bando dovranno presentare domanda entro il prossimo 30 gennaio. Tutti i dettagli sul bando sono consultabili sul sito web di Agea: www.agea.gov.it.