Beta version

Pausa pranzo, ecco i gusti dei lavoratori italiani

31/01/2018 | Visioni
L'indagine condotta da Doxa e Deliveroo porta parecchie novità.

Qual è il momento della giornata lavorativa cui si tiene di più? A sorpresa, quello in cui non si dovrebbe lavorare, la pausa pranzo. Addirittura, i lavoratori sarebbero disposti a lavorare di più se potessero godersi in un ufficio il loro piatto preferito. Emerge da una ricerca condotta da Deliveroo insieme a Doxa su un campione di 400 lavoratori di Milano e Roma. 

L’indagine evidenzia che i lavoratori sarebbero un po’ meno contenti se il piatto fosse preparato da un grande chef o se si trattasse di una ricetta insolita.

Sorprendentemente, l’unico vero sconfitto della singolar tenzone è colui che ha dominato la scena per decenni, il panino. In cima alle preferenze a Milano troviamo l'insalata di pollo (24%) e l'immancabile sushi (23%) mentre a Roma si bada alla sostanza, preferendo un piatto di pasta o una lasagna (entrambe con il 27% delle preferenze). 

Deliveroo ha poi scattato una fotografia dell'esistente: a Milano circa la metà degli intervistati pranza generalmente fuori ufficio (21% al bar e il 28% al ristorante/pizzeria trattoria) e a Roma la percentuale di chi passa la pausa pranzo al di fuori dell'ufficio o di casa propria, scende a poco più del 40% (22% al ristorante e 19% al bar).