Beta version

Padova, iscrizioni per Flormart 2017

29/03/2017 | Realtà locali
Tema del concorso è la riqualificazione di paesaggio degradato

Forte dei numeri delle due passate edizioni (60 progetti presentati nel 2015 e 74 per l’edizione 2016), torna il FLORMART GARDEN SHOW, il concorso internazionale di architettura del paesaggio.

Le iscrizioni saranno possibili fino al 30 aprile 2017. On line sul sito di Flormart, nella sezione “Premi ed Eventi”, il bando per conoscere tutte le caratteristiche e le modalità di accesso. Due le sezioni del concorso. La prima è il recupero di un’intera area della città di Padova: LA GRANDE PADOVA. I partecipanti dovranno proporre “ricuciture” del paesaggio, ormai lacerato a causa dalla costruzione di grandi opere infrastrutturali e interventi edilizi privi di un disegno unitario e che hanno creato ampie zone di degrado.

A questo grande tema sul recupero di periferie degradate si aggiunge anche una seconda sezione: la trasformazione di una porzione del quartiere fieristico padovano; all’interno troverà posto un nuovo giardino, determinato dall’esito del concorso stesso. 

Il FLORMART GARDEN SHOW vuole premiare e valorizzare i progettisti, gli operatori e le associazioni pubbliche e private che operano nel settore dell’ideazione, della progettazione e del recupero del paesaggio, della conservazione della biodiversità, della valorizzazione e del recupero di spazi verdi urbani.

Il montepremi complessivo è di 20.000 euro e verranno riconosciuti premi in danaro ai primi tre classificati per ciascuna sezione: sezione 1 – primo premio euro 10.000, e sei rimborsi spese di 500 euro per gli invitati alla presentazione del progetto nel convegno conclusivo a settembre; sezione 2 - primo premio euro 4.000, secondo premio euro 2.000, terzo premio euro 1.000

“Dopo le riflessioni e le proposte della scorsa edizione sul tema del recupero di aree industriali dismesse in ambito paesaggistico di elevato pregio ambientale in prossimità dei colli patavini, quest’anno il tema della Sezione1 del FGS2017 di sposta su un piano più impegnativo e più coinvolgente per la città che ospita la manifestazione fieristica: La grande Padova” – sottolinea l’architetto Giorgio Strappazzon, presidente della giuria del concorso – “Si parla sempre più spesso di intervenire con ricuciture del paesaggio e il tema del concorso è focalizzato sulla ricerca di strumenti di analisi e lettura di questo paesaggio degradato per trovare idee e modalità di intervento legate alla cultura ed alla storia di patavina.  Per la Sezione 2 il tema sarà più interessante e impegnativo dello scorso anno, anziché trattare giardini temporanei si è concordato di individuare un’area interna al quartiere fieristico che sarà oggetto di reale trasformazione dopo l’esito del concorso”, nell’ambito di un masterplan complessivo di trasformazione del sito.