Beta version

Novoli, arriva la Focara

08/01/2015 | Realtà locali
Quasi completata la costruzione dell’enorme falò dedicato al patrono Sant’Antonio Abate

Fervono i preparativi per la Fòcara e il Salento si prepara a vivere la notte più calda del 2015. A Novoli di Lecce è quasi completata la costruzione dell’enorme falò (25 metri di altezza e 20 metri di diametro) dedicato al patrono Sant’Antonio Abate, che ogni anno trasforma la cittadina pugliese in vero e proprio “polo culturale” del Mediterraneo riunendo attorno a sé personalità artistiche da tutto il mondo.

Musica, arte, enogastronomia, dal 16 al 18 gennaio saranno tanti gli eventi che renderanno questo appuntamento. E’ spettacolare la riprogettazione dell’imponente architettura rurale che Jannis Kounellis sta completando. Lavorando fianco a fianco con gli uomini del Comitato Festa, l’artista greco ha arricchito la montagna di fascine formate dai tralci di vite che giungono dai vigneti del Negroamaro con un’opera densa di significati simbolici.

Kounellis, per la direzione artistica e la cura di Giacomo Zaza, ha infatti firmato il “manifesto d’autore” e realizzerà non soltanto il progetto dell’installazione sul falò ma anche una serigrafia e un multiplo d’autore (opera oggettuale in tiratura limitata) ideati in esclusiva per l’evento. Nei “giorni del fuoco”, inoltre, presso il Palazzo Baronale di Novoli, sarà presentata una sua installazione site-specific e un libro che documenterà l’intero progetto. La sezione di FòcarArte si completa con la mostra degli scatti di Peppe Avallone, che narrano l’edizione 2014 della festa, mentre sarà presente la fotografa Paola Mattioli cui verrà consegnato il Premio Fòcara Fotografia 2015.

Chi volesse rendersi conto di quanto accade può farlo in tempo reale collegandosi a: www.fondazionefocara.com