Beta version

Napoli: servizi mensa in “mobilità sostenibile” nelle scuole

06/02/2013 | Ambiente
Quasi 6.000 pasti serviti con veicoli Renault a zero emissioni di CO2.

Napoli capitale della refezione eco-sostenibile. Il capoluogo campano, infatti, è la prima città in Italia a dotarsi di sistema di logistica per le mense scolastiche completamente ecologico grazie all’adozione di un’ampia flotta elettrica, utilizzata per la consegna quotidiana dei pasti nelle scuole cittadine per un totale di circa 5.600 pasti al giorno in 72 sedi scolastiche.

L’intesa è frutto di un accordo strategico tra EP, azienda leader nei servizi di ristorazione collettiva e Renault, leader della mobilità elettrica. L’accordo prevede la consegna di 30 veicoli 100% elettrici in 3 anni.

I primi 18 veicoli, tutti Renault Kangoo Z.E., tre dei quali già consegnati all’azienda, entreranno in attività già da maggio 2013, riducendo a zero l’impatto ambientale della consegna dei pasti nella città di Napoli (garantendo un risparmio di oltre 46 quintali di CO2 all’anno). “Abbiamo voluto rispondere alle indicazioni dell’amministrazione comunale che chiedeva maggiore attenzione all’ambiente nella gara per il servizio di refezione, con un investimento cospicuo in grado però di ridurre a zero le emissioni. Un veicolo commerciale, tra i più efficienti, arriva oggi a produrre circa 140 grammi di CO2 per chilometro. I nuovi Kangoo Z.E. di cui ci siamo dotati riducono a zero questo dato, con un indubbio vantaggio in termini ambientali - spiega Giuseppe Esposito, direttore commerciale di EP spa.

“L’accordo siglato con EP segna una nuova importante tappa nel programma di Renault per lo sviluppo della mobilità elettrica - sottolinea Francesco Fontana Giusti, direttore comunicazione di Renault Italia, “EP è un’azienda leader nella ristorazione che, scegliendo di dotarsi di una flotta di Kangoo Z.E. per effettuare il proprio servizio di distribuzione dei pasti, condivide con Renault l’entusiasmo e l’impegno per una logistica più sostenibile, nel pieno rispetto dell’ambiente, con zero emissioni di CO2, e la città di Napoli si conferma ancora una volta un riferimento per iniziative a favore di una mobilità più moderna ed eco-compatibile”.

EP, che svolge analogo servizio di preparazione e distribuzione pasti anche per aziende ospedaliere in Campania, Lazio, Puglia e Sicilia da sempre rivolge grande attenzione al servizio e all’innovazione tecnologica e si è impegnata, non solo per la completa attuazione dei criteri minimi in tema di eco sostenibilità previsti dalle recenti disposizioni ministeriali, ma per una più completa ed estensiva azione di tutela dell'ambiente. Già da tempo ha, infatti, introdotto nel servizio di mensa ospedaliera contenitori in vetro, policarbonato e ceramica, riutilizzabili, riducendo sensibilmente la produzione di rifiuti in plastica. Renault dal canto suo è sempre al fianco di progetti, test e sperimentazioni nel campo della logistica leggera e dell’utilizzo di flotte elettriche per il trasporto merci nell’ultimo miglio. Fra i tanti progetti avviati nel 2012 si ricordano il progetto Logeco, il Transit Point attivato nel centro di Roma come punto di scambio da mezzi tradizionali a veicoli elettrici per la distribuzione delle merci dell’ultimo miglio e la piattaforma integrata di mobilità e logistica nel centro di Forio a Ischia. Il progetto di Napoli si caratterizza per la prima volta per la sua piena operatività e la dimensione industriale proprio forte delle esperienze maturate sul campo nei diversi progetti pilota.