Beta version

Molise, siamo all’emergenza idrica lungo la costa

09/07/2012 | Realtà locali
Un’emergenza idrica che in Basso Molise rischia di mettere in ginocchio l’intero comparto agroalimentare.

Settimane afose e senza pioggia stanno determinando un’emergenza idrica che in Basso Molise rischia di mettere in ginocchio l’intero comparto agroalimentare. A lanciare l’allarme è il presidente del Consorzio di Bonifica Giorgio Manes.

“Le ripetute ondate di calore delle ultime settimane hanno causato una forte siccità che ha determinato una drastica diminuzione della disponibilità di acqua del fiume Trigno – spiega Manes.

“Questo corso d’acqua alimenta la diga di Chiauci, l’invaso a confine con l’Abruzzo, le cui acque servono ad irrigare anche i campi fra Montenero di Bisaccia e Petacciato. Già da diversi giorni si è fatto ricorso alla turnazione delle acque ad uso irriguo a causa del sostanziale azzeramento delle fluenze del fiume Trigno. E’ quindi prevedibile che il perdurare dell’attuale situazione meteorologica e la totale assenza di precipitazioni, nella parte alta del bacino, porteranno ad un rapido esaurimento delle già limitate disponibilità delle acque dell’invaso di Chiauci”. Per questo il presidente Manes ha invitato tutti i consorziati a “un uso parsimonioso delle acque al fine di consentire la maggiore durata delle riserve”.