Beta version

Milano, la gai economy run, manifestazione amica dell'ambiente

07/05/2019 | Realtà locali
A vincere sarà il guidatore di auto ibride che avrà consumato meno

Il GAI, Associazione di acquisto solidale da sempre attenta alle tematiche della sostenibilità ambientale e per questo attiva dal 2013 nell’acquisto in gruppo di autoibride e veicoli a basso impatto ambientale (https://www.gruppoacquistoibrido.it/), annuncia la nuova edizione della GAI ECONOMY RUN (https://www.gruppoacquistoibrido.it/gai-pride/), la manifestazione di auto ibride unica nel suo genere. Appuntamento, dunque, per la giornata di domenica 26 Maggio 2019 a partire dalle 8:30 presso il Politecnico di Milano - Campus Giuriati.

Il GAI Gruppo Acquisto Ibrido è un’Associazione Culturale che ha lo scopo di promuovere ed incentivare una mobilità più sostenibile attraverso la creazione ed il coordinamento di gruppi d’acquisto per veicoli a basso impatto ambientale. Il GAI, come i Gruppi di Acquisto Solidale, raggruppa persone che vogliono acquistare un’auto a basso impatto ambientale e consente loro di comprarla con un risparmio fino al 30% di sconto sul prezzo di listino; 50% di sconto, invece, è possibile sull’acquisto degli pneumatici.

Il GAI non è però un’Associazione impegnata solamente nell’acquisto di veicoli[1], ma organizza anche eventi in tutt’Italia per promuovere e favorire una mobilità green e sostenibile attraverso l’acquisto di auto ibride, elettriche e plug-in. Tra gli eventi, corsi di guida ibrida ed esperienze elettriche, giornate in cui è possibile conoscere tutto ciò che serve rispetto alle ricariche e salire a bordo delle le auto elettriche più diffuse sul mercato.

La GAI Economy Run, patrocinata dal Comune di Milano e da Legambiente, è una vera e propria gara automobilistica amatoriale per le vie di Milano – nel totale rispetto del Codice della Strada – con partenza dalle 9:00 alle 11:00 e arrivo entro le 13:00 al Politecnico di Milano presso il parcheggio del Campus Giuriati, finalizzata però a premiare chi avrà consumato meno e quindi inquinato meno.

Proprio tenendo conto di questa peculiarità dell’iniziativa, il Politecnico di Milano – Servizio Sostenibilità - nell’ambito del progetto Città Studi Campus Sostenibile con riferimento alle attività di mobility management, ha deciso di supportare questa iniziativa.

GAI è infatti un’Associazione attiva nella tutela ambientale e nella promozione dell’acquisto di veicoli “green” e per questo a vincere l’Economy Run non è il veicolo che arriva prima al traguardo ma quello che si è distinto per i minori consumi di carburante.

Ma, a dispetto di quello che si potrebbe pensare, non vince chi va più piano. Al contrario, un’andatura troppo lenta penalizzerebbe i consumi. Per questo motivo i piloti più esperti utilizzano delle vere e proprie “tecniche di guida ibrida” che, nel rispettodei limiti e del Codice della Strada, permettono loro di spingere al limite le potenzialità delle proprie vetture. Ed i risultati ne hanno dato conferma: il vincitore dell’ultima edizione è riuscito a completare il percorso con una media di 2,2 l/100 km (45,4 km/l).

Ma come verranno monitorati i consumi? Gli organizzatori installeranno a bordo delle macchine che prenderanno parte all’evento degli speciali rilevatori connessi ad un innovativo software che consentirà in tempo reale di avere le stime relative ai consumi in millilitri (ml) e all’impatto ambientale. Per quanto riguarda le auto elettriche, che in Italia nel 2018 sono raddoppiate[2] passandodalle circa 5.000 unità del 2017 alle 10.000 del 2018[3], il consumo verrà monitorato in Wattora (Wh). 

Il confronto principale avverrà tra quattro dei migliori istruttori di Corsi di Guida Ibrida d’Italia che rappresenteranno quattro differenti scuderie[4]. Ma non solo, la gara sarà infatti aperta a tutti i possessori di un’auto ibrida o elettrica che, per un giorno, potranno vestire i panni del pilota e mettere alla prova le proprie abilità di guida.

Al termine della gara si terrà inoltre presso il Politecnico di Milano un incontro seminariale aperto al pubblico sulla mobilità sostenibile, al termine del quale avverrà la premiazione della gara con delle prestigiose coppe.

“Eccoci tornati con una nuova edizione dell’Economy Run, la gara automobilistica al minor consumo alla quale tutti possono partecipare, bambini compresi, e volta non solo a fare conoscere meglio il mondo dei veicoli a basso impatto ambientale, ma anche – e soprattutto – a testare con mano i reali consumi raggiungibili dalle auto ibride ed elettriche - ha commentato Luca dal Sillaro, Socio Fondatore del GAI Gruppo Acquisto Ibrido.

Non si tratta quindi solo di veicoli con un bassissimo impatto ambientale – prosegue Gianalfredo Furini, anche lui Socio Fondatore dei GAI – ma sono anche auto i cui consumi incidono sul portafoglio dei proprietari in maniera sensibilmente minore rispetto alle automobili diesel e benzina, basti pensare che tra agevolazioni locali e costi di mantenimento è possibile risparmiare fino al 30% all’anno”.

"Abbiamo voluto ospitare l'edizione 2019 della GAI Economy Run presso il nostro Ateneo per diverse ragioni: perché siamo un luogo dove la sperimentazione è di casa e il nostro campus diventa un vero e proprio laboratorio per testare l'innovazione tecnologica e le nuove pratiche della sostenibilità; perché abbiamo una missione formativa nel diffondere una vera cultura della sostenibilità: vogliamo che la nostra comunità, studenti e lavoratori, abbiano tutte le opportunità per adottare comportamenti virtuosi; perché siamo a Milano, una città che ha fatto tanto per migliorare la qualità ambientale, ma che ancora deve fare molto per dimostrare che i concetti di sostenibilità ambientale e densità urbana possono viaggiare insieme. La gara promossa da GAI simboleggia la sfida per città più sostenibili. Non si può che partire dall'impegno di tutti e dal sostegno delle istituzioni e delle politiche. Sposiamo quindi con interesse l'iniziativa di GAI, mettendo a disposizione i nostri spazi e il sapere dei nostri ricercatori per iniziative future di ricerca tecnologica e delle buone pratiche di mobilità", ha dichiarato il prof. Eugenio Morello, Delegato al Progetto di Sostenibilità Ambientale del Politecnico di Milano.

La manifestazione potrà essere seguita anche su Facebook dove verranno trasmesse due dirette ricche di commenti, interviste, e collegamenti con le camera-car dei piloti delle 4 Scuderie. Occasione questa per cogliere in diretta i loro segreti e per capire fino a dove possono essere spinte le potenzialità dell’ibrido e dell’elettrico.

Per saperne di più:

Programma completo del weekend: http://bit.ly/2WcnjIV

Regolamento della gara: http://bit.ly/2Vy9uY2

Form di registrazione per partecipare: http://bit.ly/2GQfDqp

 

[1]                Sono 1515 i veicoli a basso impatto ambientale acquistati con il GAI fino ad oggi.

[2]          Secondo il recente studio “100 Italian E-Mobility Stories”, promosso da Enel X e Fondazione Symbola e disponibile integralmente a questo link: http://www.symbola.net/html/article/100ItalianEmobilityStories2019.

[3]              Dati UNRAE.

[4]              Manuel Filini su Hyundai Ioniq della Scuderia Hyundai Motor Company Italy; Sergio Errico su Toyota C-HR della Scuderia Toyota C-HR Family Club; Salvatore Marcone su Toyota Prius V4 della Scuderia Hybrid Synergy Forum; Andrea Rellini su Kia Niro della Scuderia Kia Kshop Bologna